×

PD, Letta: “Incontrerò Renzi per parlare del futuro della sinistra”

Il segretario del PD Enrico Letta ha annunciato che parlerà con Matteo Renzi per discutere del futuro della sinistra.

PD Letta Renzi
PD Letta Renzi

Partito Democratico e Italia Viva insieme per discutere del futuro della sinistra. Lo ha annunciato il segretario del PD Enrico Letta che durante la trasmissione “Otto e mezzo” condotta da Lilli Gruber ha fatto un’analisi di come potrebbe essere la sinistra del futuro.

Un progetto questo di Letta che potrebbe passare anche attraverso “un’alleanza di centro sinistra con il Movimento 5 Stelle”.

Il segretario del PD ha poi toccato un tema importante quale la corsa alle elezioni comunali di Roma dichiarando a questo proposito che i candidati al Campidoglio sono diversi tra cui Gualtieri. Ha tuttavia aggiunto: “il nostro giudizio sul sindaco uscente non è lo stesso di quello dei 5 Stelle, e rischia di essere una pietra di inciampo”.

PD, Letta: “Incontrerò Renzi”

“Incontrerò Renzi e parleremo di che tipo di futuro costruire per la Sinistra”, queste le parole del segretario del Partito Democratico, intervenuto alla trasmissione “Otto e mezzo” in onda su La7 ospite di Lilli Gruber. Enrico Letta ha poi annunciato che la volontà del Partito Democratico è quella di costruire un’alleanza di centrosinistra con il Movimento 5 Stelle. “Quello che ho chiaro è che la Destra fa il gioco di fare l’opposizione con la Meloni e di stare al governo con la Lega.

E la svolta europeista di Salvini, fatta con Giorgetti davanti a un caffè, è da mettere alla prova”, ha aggiunto Letta.

Sulla candidatura del Partito Democratico alle elezioni comunali di Roma ha invece precisato: “Nei prossimi giorni apriremo il dossier di Roma, penso che faremo le primarie. Ci sono diversi candidati, tra cui Gualtieri del Pd”. Su Twitter Enrico Letta si è espresso sul tema dei vaccini al centro in questi ultimi mesi: “Sui vaccini l’Europa deve parlare con una sola voce.

Al nostro pre summit ho ribadito che solo così possiamo proteggere i cittadini e far sì che la liberazione dalla pandemia arrivi al più presto: è una responsabilità storica”.

Contents.media
Ultima ora