×

Pechino, il nuovo anno comincia sotto lo smog

default featured image 3 1200x900 768x576

Il nuovo anno porta a Pechino molto smog con una percentuale di tossine molto elevata e densa alla capitale cinese.

In seguito a un lungo periodo di inquinamento avvenuto nel mese di dicembre, la capitale cinese è ancora sotto una coltre molto densa di smog che ha reso la visibilità limitata per alcune centinaia di metri.

I segnali luminosi dei grattacieli sembravano fluttuare nella nebbia, mentre alcuni turisti indossavano maschere respiratorie. I livelli di particelle dannose per la salute sono saliti moltissimo nella giornata di oggi, secondo alcune stime effettuate dall’Organizzazione Mondiale della Sanità. L’esasperazione dello smog nella capitale cinese ha preso d’assalto i social network. Molti lamentano il fatto che lo smog non lascerà mai la capitale cinese e che sembra strano che nessuno abbia avvertito dell’allerta rossa.

La maggior parte delle emissioni sono date dal carbone usato per il riscaldamento e l’elettricità che colpisce moltissimo, soprattutto in inverno e che è la causa principale dello smog nella città cinese. L’allerta rossa si è diffusa in molte città, non solo nella capitale cinese e le scuole e gli edifici saranno chiusi nei prossimi giorni, mentre si invita la popolazione a fare il meno possibile uso delle macchine e dei mezzi proprio per evitare ulteriori problemi.

Contents.media
Ultima ora