×

Pechino, città dall’economia al galoppo

default featured image 3 1200x900 768x576

Nei pressi di Pechino sono stati rinvenuti alcuniresti molto importanti di città risalenti al I millennio a.C. La capitale dello Stato di Yan, una delle potenze del periodo dei Regni Combattenti, venne fondata a Ji, vicino alla moderna Pechino.

Ji venne abbandonata non più tardi del VI secolo e ancora non se ne conosce l’esatta localizzazione.
692 pechino 1176819138Durante la Dinastia Tang e la Dinastia Song l’area attuale di Pechino fu solamente occupata da piccoli villaggi.

La Tarda dinastia Jin cedette una larga porzione della sua frontiera settentrionale, inclusa Pechino, alla dinastia Liao dei Kithan nel X secolo. La dinastia Liao instaurò subito una capitale secondaria nella città stessa chiamandola Nanjing (“la Capitale Meridionale”). La dinastia Jin dei Jurchen conquistò Liao e governò la Cina settentrionale costruendovi la propria capitale Zhongdu (“Capitale Centrale”). Zhongdu fu situata in prossimità dell’odierna Tianningsi, leggermente scostata a sud-ovest rispetto al centro di Pechino.

Pechino rappresenta la Cina sconfinata terra: crogiuolo di popolazioni antiche e culture nuove dal sapore unico ed inimitabile. Il suo clima diverso da ogni altra parte del globo terrestre la caratterizza marcatamente per la piovosità e l’inverno rigido. La sua economia vitale e d’importanza mondiale la contraddistingue per l’incremento “a due cifre” del pil.

Contents.media
Ultima ora