×

Pedopornografia, Soro e Boldrini lanciano l’allarme: raddoppio delle foto censite nel 2016

Condividi su Facebook

Il Presidente della Camera, Laura Boldrini, a margine della relazione sulla Privacy, ha detto che i grossi del web sono 'più potenti di governi'.

Pedopornografia

Pedopornografia e potenza dei colossi del web, sono questi due dei temi affrontati questa mattina nella sala della Regina a Montecitorio alla relazione annuale del Garante della Privacy. Secondo il Garante privacy, Antonello Soro, le ultime ricerche effettuate hanno confermato che “la pedopornografia in rete e, particolarmente nel dark web, sarebbe in crescita vertiginosa: nel 2016 due milioni le immagini censite, quasi il doppio rispetto all’anno precedente.

Fonte involontaria – sottolinea – sarebbero i social network in cui genitori postano le immagini dei figli“.

Altrettanto importante, è il “potere” acquisito negli anni dai giganti del web come Google, Apple Facebook e Microsoft. A sottolineare tale questione, è stato il Presidente della Camera, Laura Boldrini, che ha detto: “sono ormai più potenti dei governi e a questo strapotere non ci può rassegnare, nessuno stato stato democratico può rassegnarsi. In una democrazia – ha sottolineato Boldrini – non possono esistere poteri che non siano chiamati a rispondere a poteri nazionali o sovra nazionali.

La parola chiave è responsabilità, che agli over the top deriva anche da fatturati stratosferici”.
Responsabilità “fiscale “dunque, ma anche “editoriale”. Su tale argomento, il Presidente della Camera ha anche citato il fenomeno dei messaggi di odio che dilagano sul web, fronte sui cui è da tempo in prima linea, sottolineando che “serve un regolamento a livello europeo”.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.