×

Pelè in ospedale, riabilitazione sulla cyclette: “Pedalo per tornare presto a giocare”

Dopo l'asportazione di un tumore al colon sospetto, le condizioni di salute di Pelè sembrano stabili: il campione è impegnato nella riabilitazione.

Pelè riabilitazione

Il campione brasiliano che ha reso grande il suo Paese nel mondo del calcio è stato operato per un sospetto tumore al colon. L’ex fuoriclasse, oggi 80enne, è ancora ricoverato in ospedale: Pelè non perde il sorriso e prosegue con la riabilitazione.

Le foto sulla cyclette sono diventate virali.

Pelè impegnato con la riabilitazione

Pelè sembra stare meglio: le sue condizioni di salute appaiono stabili e a rassicurare i tifosi ci ha pensato la moglie, la quale ha pubblicato sui social un video dell’ex calciatore.

Nel filmato si vede Pelè pedalare con un buon ritmo su una cyclette ergometrica, assistito da due infermieri dell’ospedale Albert Einstein di San Paolo, dove è stato operato.

L’ex attaccante non perde il sorriso né la voglia di scherzare, lasciandosi andare ad alcune smorfie.

Così ha voluto condividere con i tifosi “la mia gioia tramite questo video realizzato da mia moglie. Sono commosso dalle tante manifestazioni d’affetto ricevute, che mi fanno sentire meglio ogni giorno. Pedalando in questo modo, posso tornare presto a giocare nel Santos, non pensate?”, domanda ironicamente Pelé.

Pelè impegnato con la riabilitazione: come sta l’ex attaccante brasiliano

Dopo l’intervento, risalente allo scorso 4 settembre, Pelè è rimasto nel reparto di terapia intensiva per dieci giorni, fino al 14 settembre.

Tuttavia, venerdì 17 l’entouragé del brasiliano e i medici dell’ospedale hanno confermato il nuovo ricovero in rianimazione, avvenuto solo a scopo precauzionale. Le condizioni di Pelé al momento sembrano stabili.

Pelè in ospedale per la riabilitazione: “Affronterò questa partita con il sorriso”

Annunciando di doversi operare a causa di un tumore al colon “sospetto”, lo storico giocatore brasiliano aveva dichiarato: Affronterò questa partita con il sorriso sulle labbra, tanto ottimismo e gioia di vivere, circondato dall’amore della mia famiglia e dei miei amici”.

Poi i ringraziamenti arrivati su Instagram: “Amici miei, grazie mille per i gentili messaggi. Ringrazio Dio perché mi sento bene e per aver permesso al Dr. Fábio e al Dr. Miguel di prendersi cura della mia salute”.

Contents.media
Ultima ora