Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Palermo, tragedia sul Monte Pellegrino: morti due 28enni
Cronaca

Palermo, tragedia sul Monte Pellegrino: morti due 28enni

monte pellegrino
monte pellegrino

La vettura è precipitata da un tornante finendo in un viadotto: le vittime sono i due giovani Pietro Torres e Simona Messina

Immane tragedia quella avvenuta ieri questa mattina intorno alle 5.30 sul Monte Pellegrino. Una Mercedes classe A180 è volata giù dalla montagna, precipitando da un’altezza di circa 50 metri e finendo poi in un viadotto sottostante. Sul mezzo stavano viaggiando un ragazzo e una ragazza, entrambi deceduti sul colpo. Le vittime sono due 28enni di Palermo, Pietro Torres e Simona Messina. Il corpo dell’automobilista è rimasto incastrato tra le lamiere accartocciate, mentre la ragazza è stata invece sbalzata via dall’abitacolo durante la caduta.

Chi erano le due vittime

incidente Palermo

Sul posto sono intervenute tre squadre del nucleo speleo-alpino-fluviale dei Vigili del fuoco. Gli esperti hanno subito tentato di estrarre il cadavere del ragazzo dall’auto. Intorno alle 10 il corpo senza vita dell’automobilista è stato quindi recuperato dal mezzo, mentre aveva ancora la cintura allacciata. Saranno ora gli agenti della Sezione Infortunistica della polizia municipale a cercare di ricostruire la dinamica dell’accaduto.

Dalle prime informazioni ricavate, pare tuttavia che sull’asfalto non siano stati trovati segni di una frenata improvvisa.

L’autopsia sui corpi

Questo pomeriggio sarà invece effettuata presso l’istituto di medicina legale del Policlinico l’autopsia sui corpi di Paolo e Simona. L’orario dell’incidente è ancora una delle cose che le indagini dovranno accertare. L’allarme è scattato intorno alle 8 della mattina di domenica 10 giugno. L’esame è stato disposto dal magistrato di turno all’intero delle indagini sull’incidente. Da chiarire resta anche cosa ci facesse la Mercedes Classe A in quella strada, che sarebbe ufficialmente chiusa con un’ordinanza ancora in vigore dal gennaio 2017. La causa sarebbe nella caduta di alcuni massi pericolosi. Quello su cui dovranno lavorare a fondo gli inquirenti è chiarire perché le barriere che dovevano impedire l’accesso erano aperte. L’ipotesi è che siano state forzate da qualcuno.

Monte Pellegrino

L’allarme dei Rangers

A dare l’allarme alle forze dell’ordine sono stati i Rangers, gestori della riserva. Sul posto un volontario ha segnalato alle forze dell’ordine e ai vigili del fuoco il punto esatto dove è precipitata l’auto, come spiegato dal direttore della riserva naturale di Monte Pellegrino.

L’auto si trovava dietro una villa che dà su viale Margherita di Savoia, all’altezza della rotonda prima di arrivare a Mondello. Dopo la segnalazione, diverse volanti della polizia sono subite accorse sul posto insieme alle squadre dei vigili del fuoco di Palermo. La zona impervia dove è caduta la vettura di colore bianco era percorribile solo a piedi. La strada è stata ora chiusa al traffico per consentire i rilievi e accertare le cause dell’incidente. Le salme delle povere vittima verranno presto trasferite nel reparto di Medicina legale del Policlinico. Sul posto sono accorsi anche amici e parenti della coppia, che piangono ora disperatamente i due ragazzi.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche