Peli incarniti all’inguine: rimedi per le cisti
Lifestyle

Peli incarniti all’inguine: rimedi per le cisti

Depilazione.
Peli incarniti-

I peli incarniti che spesso crescono a causa di una depilazione scorretta possono diventare delle cisti da curare.

La cisti è una sacca piena di liquido che può formarsi, per diversi motivi, sulla nostra pelle. Nella stragrande maggioranza dei casi la cisti non è pericolosa ma può essere molto fastidiosa e addirittura provocare dolore. In alcune particolari situazioni è necessario rimuoverla chirurgicamente.

Peli incarniti e depilazione

A tutte noi può succedere, dopo esserci depilate, di sentire bruciore o dolore nella zona depilata. Allo stesso modo a tutte noi può succeder di sentire al tatto delle piccole escrescenze dalle quali può uscire pus o sangue. Questo accade quando la depilazione non viene effettuata nel modo corretto, quando utilizziamo metodi fai da te o prodotti poco adatti. Può sembrare una banalità ma quando notiamo delle piccole cisti sulla pelle è importante intervenire al più presto. All’inizio si presentano come delle piccole formazioni tondeggianti che possono però aumentare di dimensioni con il passare del tempo. Le cisti provocate dai peli incarniti sono un problema molto comune ma se non si interviene in tempo possono portare delle complicazioni fastidiose.

Le zone più colpite da questo piccolo problema sono le ascelle, l’inguine e le gambe, poiché sono le parti del corpo più soggette ai trattamenti estetici di questo tipo. Le lamette, la ceretta o il rasoio elettrico, seppur veloci, sono strumenti che possono causare irritazioni e provocare la crescita di peli incarniti che possono poi sfociare nella follicolite e in cisti.

Rimedi

Se sulla vostra pelle si è formata una ciste non dovete assolutamente tentare di schiacciarla e rimuovere il pus: questa azione peggiorerebbe solamente le cose, causando anche danni allo strato sottocutaneo. Come prima cosa dovete rivolgervi al vostro medico di famiglia per accertare la natura della neoformazione; molto probabilmente vi verranno prescritti dei farmaci contenenti cortisone o altri steroidi e antibiotici. Il trattamento farmacologico è solitamente prescritto nei casi in cui la ciste dovrà essere rimossa chirurgicamente. La rimozione è solitamente fatta in ambulatorio e in anestesia locale.

Potete utilizzare anche dei piccoli rimedi naturali che possono risultare efficaci nel caso in cui la ciste abbia dimensioni ridotte.

Prima della doccia potete intervenire sulla parte infetta con un impacco di camomilla tiepido che aiuta a lenire l’infiammazione. In alternativa per placare l’infezione si può utilizzare sulla parte di cute lesa il tea tree oil o la tintura di calendula.

Nella quotidianità abbiate l’accortezza di utilizzare prodotti per la detersione intima di origine naturale e privi di parabeni. Inoltre, se avete scelto la lametta come vostro metodo di depilazione, utilizzatene una nuova ogni volta, mai riutilizzarle, potrebbero favorire l’insorgere di infezioni cutanee.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche