×

Peng Shuai scomparsa, compaiono delle foto sui social, i media: “Sono vere, presto tornerà in pubblico”

Delle foto confermano che la tennista cinese Peng Shuai sta bene. Sono state divulgate su Twitter

Peng Shuai

Sembra terminata l’odissea che riguarda la tennista cinese Peng Shuai, scomparsa dal 2 novembre 2021 dopo le accuse di abusi sessuali contro l’ex vicepremier Zhang Gaoli.

Le foto di Peng Shuai

A quanto pare Peng Shuai nei giorni successivi alle sue dichiarazioni sui Social Network, si sarebbe chiusa in casa di sua spontanea volontà per prendersi dei momenti per se stessa.

Le foto sono comparse stanotte e si tratta di tre foto ed uno screenshot inviati su WeChat ad una sua amica. Sono state divulgate su Twitter da Shen Shiwei, un reporter della Cgtn, il canale internazionale della tv statale cinese Cctv. A commentare le foto, che la ritraggono sorridente e spensierata, è stato il giornalista Hu Xijin, direttore del Global Times. Il direttore ha commentato su twitter dicendo che conferma attraverso le sue fonti che queste foto sono effettivamente lo stato attuale della tennista cinese.

La vicenda legata alla scomparsa di Peng Shuai

Peng Shuai aveva denunciato il 2 novembre 2021 di essere stata abusata sessualmente dal ex vice premier cinese e membro di alto rango del Partito comunista cinese, Zhang Gaoli. Le violenze sessuali risalgono a circa 10 anni fa. La tennista ha scritto un lungo post sul Social Network cinese Weibo, che dopo pochi minuti è stato rimosso dalla piattaforma. Un grosso affronto per la classe politica cinese che non aveva mai subito uno scandalo di questo tipo.

Da quel momento non si hanno più notizie di Peng Shuai.

La posizione della WTA sulla scomparsa di Peng Shuai

Una presa di posizione forte è stata presa già il 14 novembre 2021 dalla WTA, circuito di tennis agonistico femminile. La WTA ha insistito affinché si andasse a fondo nelle indagini relative alla scomparsa della tennista chiedendo inoltre la fine della censura ufficiale cinese sull’argomento. Una risposta da parte del governo di Pechino non è mai arrivata, ma da parte della Chinese Tennis Association si.

L’associazione tennistica cinese ha fatto sapere che ha sentito via e-mail Peng Shuai, la quale ha dichiarato di stare bene e di non essere sotto alcun tipo di minaccia. La posizione della WTA resta comunque invariata in quanto non crede minimamente alle dichiarazioni della Chinese Tennis Association. Il CEO della WTA Steve Simon ha fatto sapere che se non si farà luce sulla vicenda loro sono pronti a rompere ogni rapporto con la Cina e quindi annullare tutti gli eventi tennistici previsti per il 2022 in Cina.

Contents.media
Ultima ora