×

Pensionato tiene un carro armato della Seconda Guerra Mondiale in giardino: condannato a 14 mesi

Il carro armato stava in giardino ed era stato utilizzato per ben altri scopi: l’uomo di 84 anni rischia mesi di carcere.

Carro armato in giardino

Una vicenda paradossale ha avuto luogo in Germania. Il protagonista è un signore anziano che all’interno del proprio giardino aveva un carro armato utilizzato come spazzaneve. La notizia è stata diffusa dalla BBC

Carro armato in giardino, la vicenda 

Il pensionato tedesco è stato condannato a 14 mesi di carcere e al pagamento di una multa del valore di 250mila euro.

L’accusa è quella di possedere equipaggiamenti militari risalenti alla Seconda guerra mondiale. L’arsenale è stato scoperto nel 2015 all’interno di un’abitazione di Heikendorf, in Germania. La polizia di Berlino aveva dato vita ad alcune perquisizioni in casa, con l’obiettivo di accertare eventuali opere d’arte rubate tempo fa dai nazisti. 

Carro armato in giardino, condannato l’uomo

Il pensionato di 84 anni ha ricevuto l’ordine dal tribunale di vendere il carro armato oppure di donarlo entro due anni ad un museo oppure a qualche altro ente.

Per togliere il mezzo, utilizzato secondo le testimonianze di alcuni per spazzare la neve dal vialetto, era stato chiamato nel 2015 l’esercito. In ogni caso è arrivata la condanna per l’uomo che possedeva anche un cannone antiaereo

Carro armato in giardino, altre situazioni 

È di recente salito alla ribalta della cronaca l’episodio di una strage di galline in Italia. Un carro armato dell’Esercito, mentre stava effettuando un’esercitazione di tiro, ha per sbaglio colpito un allevamento di galline nella provincia di Pordenone.

Un gran numero degli esemplari presenti nel recinto è morto a causa dell’incidente. L’evento ha provocato anche il crollo di parte del capannone che le ospitava. Il carro armato si trovava in un poligono riservato alle forze dell’ordine nel torrente Cellina quando ha errato mira. Soltanto il giorno successivo i proprietari dell’allevamento si sono accorti degli ingenti danni, nonché dei numerosi animali morti. A collegare i due avvenimenti sono stati i carabinieri che erano a conoscenza dell’esercitazione.

Durante una notte estiva i cittadini di Pajęczno, cittadina che si trova in Polonia, hanno segnalato la presenza di un carro armato per le strade. Un uomo ubriaco aveva infatti deciso di mettersi alla guida del mezzo sovietico disseminando il panico nel paesino di circa 6mila abitanti. L’autista rischia fino a 6 anni di carcere per il gesto compiuto. Il carro armato è stato invece trasferito in un deposito.

Contents.media
Ultima ora