Pensione di anzianità per lavoratori dipendenti | Notizie.it
Pensione di anzianità per lavoratori dipendenti
Economia

Pensione di anzianità per lavoratori dipendenti

Per poter ottenere la pensione di anzianità, i dipendenti privati devono possedere due requisiti fondamentali:
aver maturato 35 anni di contributi;
aver compiuto 58 anni.
Grazie, però, all’ultima riforma, la pensione è ottenibile anche senza aver raggiunto i 58 anni di età ma solo avendo maturato 40 anni di contributi: ad esempio, chi ha cominciato a lavorare a 16 anni, può accedere alla pensione a 56 anni.
Nel 2007 è stata varata la legge n. 247 che, modificando la legge 335/1995, ha stabilito che è possibile accedere alla pensione in base ad un “valore” ottenuto sommando l’età anagrafica agli anni di contribuzione, fermo restando che l’anzianità contributiva non deve essere inferiore a 35 anni.
Pertanto dal 1° gennaio 2008 al 30 giugno 2009 è possibile accedere alla pensione di anzianità con 35 anni di contributi e 58 di età. Successivamente accadrà che:
dal 1° luglio 2009 al 31 dicembre 2010, si dovranno aver compiuto 59 anni e avere una somma di età anagrafica e anzianità contributiva pari a 95;
per anni 2011 e 2012, si dovranno aver compiuto 60 anni e avere una somma di età anagrafica e anzianità contributiva pari a 96;
dal 2013 in poi, si dovranno aver compiuto 61 anni e avere una somma di età anagrafica e anzianità contributiva pari a 97
N.B: a queste condizioni vige la costante di avere almeno 35 anni di contributi; diversamente questo sistema di calcolo non è applicabile.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Dolce&Gabbana Light Blue Swimming In Lipari Pour Homme - Tester
44 €
Compra ora
Huawei P10 Lite 32GB 4GB Ram Black - Nero
209 €
Compra ora
Diadora Cyclette Cleo Rigenerata
89.95 €
189 € -52 %
Compra ora