"Pepito" Rossi trovato positivo al controllo antidoping
“Pepito” Rossi trovato positivo al controllo antidoping
Sport

“Pepito” Rossi trovato positivo al controllo antidoping

Giuseppe Rossi positivo doping
Giuseppe Rossi positivo doping

Il controllo dell'antidoping al termine della gara Benevento-Genoa. L'attaccante positivo ad una sostanza presente nei colliri.

Continua la stagione sfortunata di Giuseppe Rossi. L’ex attaccante della Nazionale, nella scorsa stagione al Genoa, attualmente senza squadra, è stato trovato positivo al controllo antidoping. La sostanza rintracciata è la dorzolamide. La Procura ha chiesto per lui un anno di squalifica. Insomma non proprio un ottimo inizio di stagione per Pepito, già rimasto senza squadra dopo essere stato scartato dal neo-tecnico rossoblù Davide Ballardini.

Positivo all’antidoping

La Procura antidoping di Nado Italia è stata incaricata di svolgere le indagini su Rossi in merito ai risultati di un controllo effettuato il 12 maggio 2018, dopo la partita Benevento-Genoa. Al termine della gara l’attaccante era stato trovato positivo ad una sostanza specificata, la dorzolamide, un agente anti-glaucoma, che agisce diminuendo la produzione di umore acqueo. È contenuta solitamente nei colliri. Ciò che non è chiaro è come Pepito possa aver assunto la sostanza, avendo lui negato, nel corso dei due interrogatori cui è già stato sottoposto, di aver mai fatto uso di collirio.

La richiesta della Procura è quella di un anno di squalifica anche se, in attesa del processo fissato per il 1° ottobre 2018.

Scartato dal Genoa

Incassa l’accusa Giuseppe Rossi, la cui avventura al Genoa comunque sembra già essersi conclusa prematuramente, dopo una prima stagione rossoblù non proprio brillante (a fine campionato si parla di nove gare giocate, di cui solo una da titolare e un gol contro la Fiorentina, proprio nell’unica gara giocata dal primo minuto). Arrivato a Genova solo a fine novembre e a stipendio ridotto, Pepito ha trovato spazio in campo solo nelle ultime giornate di campionato, a salvezza già assicurata. Sarebbe proprio la preoccupazione per il futuro della squadra ad aver spinto il neo-tecnico Ballardini a scartare il cartellino di Rossi. Il suo profilo, che fra l’altro ha dovuto fare i conti con qualche problemino fisico di cui mai aveva sofferto prima in carriera, non sembrava in grado di dare un contributo di grande sostanza per assicurare al Genoa la sempre tanto sofferta salvezza. Nella squadra genovese è stato invece reclutato l’attaccante 22enne polacco Krzysztof Piatek – 21 reti segnate nell’ultima stagione con il KS Cracovia – nel tentativo di iniziare una stagione che cancelli la crisi del goal vissuta dal Grifone nell’ultimo campionato.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche