×

Perché Putin non sta usando i droni in Ucraina, il parere degli esperti

Mosca non utilizza l'arma di eccellenza per evitare perdite e tensioni sociali in patria: ecco perché Vladimir Putin non sta usando i droni in Ucraina

Un drone militare russo Okhotnik-B “Hunter”

Sul perché Vladimir Putin non stia usando i droni in Ucraina, il parere degli esperti di “Defense One” ha individuato le possibili cause di questa scelta tattica “anomala”. Dopo anni di sudditanza oggi la Russia (a togliere Usa, Turchia ed Israele che si mangiano tutti) ha probabilmente alcuni fra i migliori Uav al mondo ma non li utilizza nel conflitto con Kiev.

Mosca ha a disposizione droni molto sofisticati come gli Yacovlev Pchela-1T ed gli Okhotnik-B “Hunter”. Con quelli aveva voluto colmare, dopo i test fallimentari in Ossezia nel 2008, il gap tecnologico con gli avanzatissimi Predator e Reaper Usa. Eppure per il momento nella guerra in Ucraina non ce n’è traccia e sul perché i generali di Vladimir Putin abbiano effettuato la scelta di non usare armi che non implicano perdite umane negli attaccanti e quindi rivolte sociali in patria ci si sta interrogando.

Putin e i suoi droni che in Ucraina non ci sono

Dal canto suo l’Ucraina, che ha fatto scorta di droni soprattutto turchi, proprio con quelli (e con i lanciarazzi spellegiabili Javelin) sta rallentando di molto l’avanzata delle truppe corazzate russe. Dopo l’Ossezia dove i primi modelli avevano fallito miseramente Mosca aveva utilizzato i suoi droni in Siria, Nagorno-Karabakh e anche nel Donbass, ma in Ucraina no. Gli esperti di Defense One spiegano che l’aeronautica russa non li sta utilizzando perché le forze aeree dell’Ucraina sono ancora troppo pericolose e le reti di disturbo frequenza sono ancora attive, ma questo presupporrebbe un uso massiccio dell’aeronautica convenzionale che la Russia neanche finora ha previsto.

Una guerra di terra e mare ma con i cieli “sgombri”

Insomma, il dato è che in Ucraina Mosca ci è andata di guerra terragna ed ha lasciato i cieli “sgombri” rispetto al potenziale schierabile. La possibilità due è che i droni con la stella rossa siano invece in azione ma che non siano stati rilevati, o ancora che Putin non ritenga la guerra in Ucraina lo scenario giusto per mettere in mostra la sua tecnologia sotto gli occhi molto attenti delle intelligence occidentali, che di guardare, proprio perché sono intelligence, non smettono mai.

Contents.media
Ultima ora