Perché lo stress aumenta la pressione sanguigna
Perché lo stress aumenta la pressione sanguigna
Wellness

Perché lo stress aumenta la pressione sanguigna

stress
Perché lo stress aumenta la pressione: soluzioni

Sebbene non esista prova scientifica che ammetta una correlazione, stress e pressione sanguigna vanno in realtà di pari passo.

Stress è un termine generico che fa riferimento ad una serie di emozioni o stati d’animo, quali il nervosismo, l’ansia, l’angoscia, la paura o la preoccupazione, provati da un individuo in relazione ad una determinata situazione. In sostanza, non si può definire in maniera precisa lo stress, ma si potrebbe affermare che esso provoca nell’individuo una serie di emozioni o stati d’animo con cui affrontare una determinata situazione.

Stress emotivo

Lo stress è soggettivo, perché di fronte alla stessa situazione non tutte le persone reagiscono allo stesso modo. Una situazione può essere affrontata con paura da un individuo e con tranquillità da un altro. Lo stesso discorso ben si adatta per tutti gli altri stati emotivi che lo stress provoca in un individuo, puramente e del tutto soggettivi. Lo stress può essere uno stato temporaneo, ma se è cronico, gestire l’intera situazione potrebbe essere difficoltoso. E’ noto, infatti, che lo stress non solo provoca gli stati d’animo e le emozioni menzionate nel paragrafo precedente, inabilitando, di fatto, una persona a non gestire in maniera pacifica l’evento stressante, ma minaccia il benessere psicofisico dell’individuo coinvolto.

Stress sintomi

Se protratto, ad esempio, lo stress potrebbe impedire al soggetto di dormire sonni tranquilli, provocando, nei casi più gravi, anche l’insonnia. L’insonnia, a sua volta, può provocare altri disturbi, aggravando di fatto lo stato psicologico e fisico del soggetto coinvolto.

In sostanza, lo stress cronico provoca nel soggetto che ne è affetto una serie di disturbi più o meno complessi, in alcuni individui, a loro volta responsabili di un aumento dello stress, dando vita così ad un circolo vizioso al quale porre una fine potrebbe essere difficile.

Premettendo che lo stress fa sicuramente parte della nostra vita quotidiana e che tutti noi ne abbiamo sofferto almeno una volta, possiamo iniziare a descrivere i sintomi di questa frequente patologia. Occhi stanchi, insonnia, emicrania, sudorazione eccessiva solo solo alcuni dei sintomi fisici più frequenti. Agitarsi facilmente e avere molta difficoltà a calmarsi e rilassarsi sono invece tra i sintomi emotivi più comuni.

Lo stress cosa provoca

Sebbene, a tal proposito, gli studi non siano ancora stati in grado di dimostrarlo con certezza, sembrerebbe che vi sia una relazione tra stress ed ipertensione arteriosa, un problema che non può in alcun modo essere sottovalutato o trascurato, se non altro perché portatore anche di altre condizioni patologiche.

La pressione sanguigna, infatti, sia sistolica che diastolica, può essere alta, bassa o normale, ma i valori dipendono anche dall’età: più si va avanti con gli anni, più questi subiscono variazioni.

Affinché il cuore continui a lavorare in maniera corretta, durante queste variazioni, deve fare uno sforzo eccessivo per far scorrere il sangue nell’organismo, provocando così un aumento della pressione sanguigna. Quando questa si mantiene al di sopra dei 140/90 mm Hg si parla di ipertensione. Tuttavia, come specificato qualche rigo fa, gli studi condotti nel settore non hanno ancora saputo dimostrare con assoluta certezza la correlazione tra stress ed ipertensione, ma è noto che trattare l’ipertensione abbassa i livelli di stress e quando i livelli di stress si abbassano il benessere psicofisico ne risente in maniera positiva. Viceversa, intervenendo per abbassare i livelli di stress, si interviene anche per abbassare quelli dello stress.

Come gestire lo stress

Non esiste un manuale o una guida che insegni come gestire lo stress, ma di certo il vostro atteggiamento nei confronti della realtà ed il modo che avete di approcciarvi ad essa possono fare tanto per combatterlo.

Occorreranno tanta pazienza e forza di volontà da parte vostra, ma noi siamo convinti che lo stress si possa combattere. Come? Nella quotidianità, imparando a non preoccuparvi per ogni minima cosa, anche la più banale, passando del tempo con la vostra famiglia e gli amici che vi fanno ridere, rilassare e stare bene, adottando uno stile di vita sano, che includa un’alimentazione che sia corretta ed un esercizio fisico che sia costante.

In nostri articoli precedenti, infatti, molte volte abbiamo parlato di quanto alcuni cibi, più di altri, influenzino positivamente il buonumore e di come l’esercizio fisico aiuti ad allentare e scaricare ogni tensione. Organizzare i vostri impegni, porvi sempre dei nuovi obiettivi e dedicarvi ad attività che vi aiutano a rilassarvi, a farvi stare bene e distogliere la mente dai problemi delle vita, sono tutti comportamenti ed atteggiamenti da mettere in pratica perché potrebbero aiutarvi ad abbassare i livelli di stress.

Aiuta a combattere lo stress anche il sonno. Non importa quante ore a notte riuscite a dormire, ma importa molto come dormite, la qualità del vostro sonno. Spesso si definisce lo stress come reazione di attacco o fuga di fronte ad una determinata situazione; attacco e fuga sono le reazioni che l’individuo scatena di fronte ad una situazione stressante.

Tensione muscolare

In situazioni simili, lo stress aumenta la produzione di cortisolo e adrenalina nell’organismo, affinché si prepari a gestire l’evento stressante, appunto, affrontandolo o scappando da esso. Cortisolo e adrenalina sono anche gli ormoni responsabili della vasocostrizione, l’acceleramento del battito cardiaco ed aumento della pressione sanguigna.

In altre condizioni lo stress potrebbe anche provocare un aumento della sudorazione, tensione muscolare e aumento della frequenza respiratoria. In alcuni casi, lo stress potrebbe interrompere persino il regolare funzionamento dell’organismo. Quando l’evento stressante determina anche un aumento della pressione sanguigna, gestire l’intera situazione può essere complicato.

Tuttavia, quando l’evento stressante rientra, anche i livelli della pressione sanguigna scendono, ma, allo stesso tempo, quando i livelli della pressione sanguigna si alzano e si abbassano di continuo, allora anche la salute organica ne potrebbe risentire.

Tensione nervosa

Abbiamo detto come l’ansia e lo stress provoca tensione muscolare e quindi di natura puramente fisica. Sappiamo però, che la tensione fisica deriva da mutamenti dell’umore e quindi da tensione nervosa, che ripercuote i suoi effetti sul fisico. Tachicardia e palpitazione per esempio sono sintomi estremamente comuni tra chi soffre di ansia costante e stress. Proprio per questo motivo il problema non deve essere sottovalutato, dati i suoi effetti negativi sia sull’umore che sul fisico.

Per attenuare il problema, è possibile lavorare soprattutto sul piano psicologico, cercando di rivalutare ogni momento della propria vita. L’ostacolo più grande per le persone affette da ansia costante infatti, è quello di non riuscire a godersi i momenti positivi della propria quotidianeità, concentrandosi invece solo ed esclusivamente sui periodi negativi che non fanno altro che incrementare i livelli di stress psicologico.

Anche riuscire a dormire bene può essere un buon inizio per contrastare l’ansia.

Combattere lo stress

Oggi si può davvero fare tanto per combattere lo stress e, anche se sembra difficile, poco alla volta, si possono ottenere buoni risultati. Ciononostante, si può anche fare affidamento su degli ottimi rimedi naturali, come Bio Relaxo, che accelerano e, indubbiamente, riducono anche i tempi di guarigione. Esistono in commericio diversi prodotti naturali che promettono miracoli in tempi brevi, ma la verità è che non tutti i rimedi naturali sono funzionanti e la maggior parte di essi si compone, per giunta, di sostanze chimiche che sono assolutamente dannose per l’organismo dell’uomo. Al contrario, Bio Relaxo è un prodotto naturale al 100%, assolutamente privo di effetti collaterali. Leggete nel paragrafo precedente cos’è Bio Relaxo e come funziona.

BIORELAXO

Integratore naturale

Bio Relaxo è un integratore naturale, derivato da un estratto puro del Pinus Cembra, noto ai più con il nome di Cirmolo, perlaltro analizzato in laboratorio da naturopati e scienziati operanti nel settore dei rimedi naturali.

Secondo gli studi condotti, i soggetti trattati con estratto di Pinus Cembra, nel giro di pochi giorni di trattamento, hanno riscontrato notevoli miglioramenti nella qualità del sonno. Come più volte specifichiamo nei nostri articoli, non importa quante ore a notte voi riusciate a dormire, ma conta come dormite. Un sonno che sia di qualità e ristoratore è un sonno che aiuta ad abbassare i livelli di stress, pertanto anche quelli della pressione sanguigna.

Bio Relaxo è un rimedio assolutamente naturale, non esistono controindicazioni e può essere utilizzato da chiuque. Il prodotto non va né ingerito né inalato, semplicemente, dovrete spruzzare un po’ di estratto, per tre o quattro volte, sul letto dove andrete a dormire e sul cuscino, poco prima di andare a dormire. In genere, una bottiglietta di Bio Relaxo, utilizzata secondo le nostre indicazioni, le stesse riportate sulla confezione del prodotto, peraltro, potrebbe durare fino a tre mesi. Bio Relaxo vi aiuterà a gestire meglio l’ansia e gli eventi stressanti, agendo indirettamente su altre condizioni che lo stress aggrava, come ad esempio i livelli alti di pressione sanguigna. Curando lo stress, l’intero organismo ne risentirà in maniera positiva e voi potrete finalmente riappropriarvi del benessere psicofisico perduto. Potrete acquistare Bio Relaxo esclusivamente dal sito ufficiale del prodotto.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Wonderbox Italia S.R 3 Giorni Da Favola In Europa
299.9 €
Compra ora
Beafon C50 Classic Line Dual-SIM Bianco - White
32 €
Compra ora
Harry Potter: Scacchiera dei Maghi
52.43 €
Compra ora
Vileda Robot Aspirapolvere VR 301
169.9 €
Compra ora