Perde una gamba a causa di un assorbente: ora rischia di perdere anche l'altra
Perde una gamba per un assorbente: può perdere anche l’altra
Esteri

Perde una gamba per un assorbente: può perdere anche l’altra

perde una gamba
Perde una gamba a causa di un assorbente: ora rischia di perdere anche l'altra

Perde una gamba a causa di un assorbente: la storia di Lauren Wassel, la modella americana che lotta da anni con la cancrena

Perde una gamba a causa di un assorbente interno e ora rischia di perdere anche la seconda: la protagonista di questa brutta avventura è la modella americana Lauren Wasser. Nel 2012 la giovane aveva rischiato di morire a causa di uno shock anafilattico provocato da un assorbente interno. All’epoca Lauren Wasser aveva solo 24 anni e lo shock anafilattico le ha provocato la perdita di una gamba; ora a distanza di qualche anno Lauren Wasser rischia di vedersi amputata anche l’altra gamba. In questi anni la ragazza ha portato avanti molte campagne di prevenzione, con lo scopo di avvertire tutte le donne dei pericoli e dei rischi che si incorrono nell’usare assorbenti interni: gli effetti collaterali di quest’ultimi, infatti, vengono spessi sottovalutati.

Perde una gamba

Lauren Wasser aveva 24 anni quando un forte shock anafilattico le ha causato la perdita di una delle due gambe. La giovane modella di Los Angeles, durante il ciclo, aveva deciso di utilizzare assorbenti interni.

Ha seguito tutte le precauzioni, non tenendoli più di otto ore e cambiandoli spesso. Poi la febbre l’ha bloccata a letto e sono sopraggiunti problemi cardiaci: la cancrena che è seguita ha consumato tutte e due le gambe. Ai medici non è rimasta altra strada che quella di amputare uno dei due arti. La seconda gamba non è stata amputata, ma le sono state tagliate le dita dei piedi. I sintomi fanno ricondurre l’accaduto ad uno shock anafilattico da assorbente interno.

Il mio piede sinistro – ha affermato la modella – è un’ulcera aperta. Non ha dita ne tallone e il dolore che mi provoca è continuo“. Per questo motivo la modella ha annunciato che a breve anche l’altra gamba le verrà amputata. In un’intervista rilasciata a InStyle Lauren Wasser ha chiarito diversi aspetti della vicenda: “Tra pochi mesi l’altra gamba sarà inevitabilmente amputata. Non c’è più niente che si possa fare. Posso solo accettare quello che mi è accaduto e sperare che non accada nulla di simile ad altre donne“.

La battaglia di Wasser

Dopo il brutto episodio la modella ha iniziato a battersi per la trasparenza e per la sicurezza dei prodotti che riguardano l’igiene femminile. Gli assorbenti interni possono giocare brutti scherzi: le donne, sostiene la modella americana, hanno il diritto di essere messe al corrente dei rischi che corrono con il loro utilizzo. Nel corso di un TED Talk Lauren ha raccontato e ripercorso la sua storia e portato alla conoscenza del pubblico anche la causa di una donna deceduta nel 1988 per lo stesso motivo.

La sindrome dello shock anafilattico è una complicazione dovuta all’insorgere di un’infezione batterica dovuta, nella maggior parte dei casi allo Staphylococcus aureus. Si tratta di una sindrome rara, ma che può insorgere con l’utilizzo di assorbenti interni che creano l’ambiente adatto alla proliferazione dei batteri responsabili del virus. Una sindrome che non ha spazio nelle controindicazioni: solo una donna su 100.000 ne è stata colpita.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche