×

Perugia, medico: “I migranti andrebbero annegati al largo”

Le dichiarazioni shock di un medico del pronto soccorso di Spoleto. Esempio di intolleranza nei confronti dei migranti.

migranti

Dichiarazioni shock, quelle di un medico del pronto soccorso di Spoleto (Perugia) :”I migranti andrebbero annegati al largo”. Queste sono le parole che la donna ha scritto intervenendo alla discussione su un gruppo di Facebook “Doctorsinfuga“. Inevitabilmente, queste parole hanno innescato un giro di polemiche e l’Usl ha avviato un procedimento penale. Per rincarare la dose ha scritto: “non esistono diritti umani per quattro negracci che ci invadono e arrivano con le Nike”.

Le reazioni

Numerose le reazioni da parte del mondo dell’informazione. La giornalista e blogger Selvaggia Lucarelli ha pubblicamente denunciato il fatto : «Dal gruppo fb Doctorsinfuga, 40 000 iscritti. La dottoressa Gloria, che come è facile evincere dalla parole misericordiose, opera presso l’ospedale della MISERICORDIA».

I provvedimenti

Per il medico ora scatteranno gravi e seri provvedimenti disciplinari che potrebbero anche concludersi con il licenziamento della donna.

Infatti il direttore generale Imolo Fiaschini ha dichiarato ad Umbria 24: “Come da contratto è scattata la richiesta di chiarimenti da parte del primario, che ne detiene la competenza e che poi relazionerà all’ufficio provvedimenti disciplinari, per gli eventuali provvedimenti del caso. In questa fase,evito qualsiasi commenti che sarebbe inopportuno in virtù del percorso disciplinare avviato, fermo restando che ho chiesto al primario di descrivermi la professionista, da lui giudicata seria e irreprensibile».


Contatti:

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche