×

Pesaro, carabiniere si suicida in caserma con la pistola d’ordinanza

Andrea Giommi, carabiniere di 50 anni, si è tolto la vita in caserma, puntandosi addosso la pistola di ordinanza. Era sposato e con due figli.

Pesaro carabiniere suicida

Una tragica notizia arriva da Pesaro, dove un carabiniere di 50 anni si è suicidato in caserma usando la pistola d’ordinanza.

Pesaro, carabiniere suicida in caserma

La morte di Andrea Giommi, il carabiniere che si è tolto la vita in caserma, lascia nel dolore la sua famiglia.

Una perdita straziante per l’intera comunità, che si stringe alla sofferenza dei familiari della vittima. 

Aveva 50 anni il carabiniere in servizio a Borgo Santa Maria che ha compiuto il gesto estremo. La tragedia si è consumata poco prima delle 18 di martedì 26 aprile. Dopo essere arrivato in caserma e aver indossato la divisa, l’uomo avrebbe afferrato la sua Beretta calibro 9 parabellum e l’avrebbe indirizzata verso la tempia.

La morte è stata immediata, ma in quel momento l’uomo era solo in caserma.

Il corpo ormai senza vita è stato ritrovato solo in seguito, quando un collega è arrivato in caserma. Inizialmente il militare avrebbe pensato a un malore, cercando di rianimare Andrea Giommi e accorgendosi solo successivamente della ferita. I soccorritori del 118 non hanno potuto fare altro che constatare il decesso.

La procura della Repubblica ha disposto gli accertamenti per accertare quanto successo, sebbene ci siano pochi dubbi.

Giommi si sarebbe suicidato. Pare non siano rinvenuti biglietti che spieghino le motivazioni del gesto. Il carabiniere lascia moglie e due figli.

Contents.media
Ultima ora