×

Pestano un uomo per sfogarsi e lo riducono in fin di vita, arrestati due ragazzi

Pestano un uomo per il gusto di farlo e si avvalgono dell'omertà di un comunità che non li denuncia: arrestati 2 ragazzi in provincia di Latina.

pestano uomo arrestati ragazzi

La Polizia di Stato si Latina ha arrestato due ragazzi molto giovani con l’accusa di tentato omicidio di un uomo letteralmente pestato di botte dagli aggressori che lo avrebbero picchiato per il solo gusto di farlo. L’uomo che ha subito l’aggressione ha rischiato seriamente la vita in quanto, a seguito di qualche schiaffo, è stato colpito con un violento pugno al mento che lo ha fatto barcollare e cadere a terra sbattendo la testa.

A compiere questo incivile gesto sono stati un ragazzo di 17 anni, ora in un istituto minorile, e un altro di 20 anni trasportato invece in carcere. 

Pestano un uomo, arrestati due ragazzi

Stando a quanto si apprende dalla Polizia di Latina, l’aggressione sarebbe avvenuta più di un mese fa, il 30 marzo per l’esattezza, a Sezze, ma il lavoro investigativo degli inquirenti avrebbe trovato la resistenza dell’omertà delle persone.

Malgrado infatti l’aggressione fosse avvenuta sotto gli occhi di molte persone, nessuno ha voluto collaborare. Dopo più di un mese i giovani, uno di Sezze di Latina e l’altro di Priverno, sono stati finalmente rintracciati e assicurati alla giustizia. Entrambi, si apprende, avevano provato a costruirsi un alibi ad hoc per provare a sfuggire all’arresto, ma questo non sarebbe bastato ad evitare loro di finire in manette.

Arrestati due ragazzi per aver pestato un uomo 

Si diceva dell’omertà della comunità di Sezze, luogo del pestaggio, che ha fatto finta di non vedere cosa era avvenuto. Stando a quanto riferito dalle forze dell’ordine, l’aggressione ai danni dell’uomo di origine straniera rimasto in fin di vita sarebbe stata giustificato con la sola voglia di sfogarsi “approfittando del fatto che lo straniero si presentasse poco reattivo ed in stato confusionale perché in evidente stato di ebrezza alcolica”. L’aggredito non sarebbe dunque neanche riuscito a difendersi e avrebbe così subito il pestaggio senza nemmeno muovere un dito. Il primo colpo sarebbe arrivato dal minore, seguito subito da quello del suo amico 20enne e pugile amatoriale. Sarebbe stato proprio lui a colpire al mento il malcapitato facendolo cadere a terra. 

Perstano un uomo: arrestati due ragazzi, ma c’è omertà

I due ragazzi sono poi scappati lasciando la vittima della loro aggressione a terra per diverso tempo. L’ntervento dei soccorsi ha permesso all’uomo di ottenere salvo la vita, malgrado le sue condizioni fossero molto gravi al momento dell’arrivo in ospedale. Sarebbero infatti stati necessari diversi interventi chirurgici per salvarlo ed ora, per fortuna, non sarebbe più in pericolo di vita. 

Contents.media
Ultima ora