×

Peste suina, si registra il primo caso in Italia: positivo un cinghiale in Piemonte

In Piemonte un cinghiale ha contratto la peste suina: si tratta del primo caso registrato in Italia.

peste suina

Oltre al covid, l’Italia deve fare i conti con il primo caso di peste suina africana. In Piemonte un cinghiale è risultato infettato dal letale virus. L’appello degli animalisti a Draghi: “Basta crudeltà, aboliamo la caccia”.

Peste suina in Italia, primo caso in Piemonte

Non preoccupa solo la variante Omicron del covid in Italia: a Ovada, in Piemonte, si registra il primo caso di peste suina africana in un cinghiale.

Le analisi sono state effettuate dall’Istituto Zooprofilattico dell’Umbrai e delle Marche, centro referente per le malattie pestivirus.

La notizia è stata in seguito trasmessa al Ministero della Salute che notificherà il tutto all’Organizzazione Mondale della sanità animale.

Peste suina in Italia, l’appello degli animalisti

Al momento l’Assessorato alla Sanità del Piemonte ha disposto il divieto di caccia in 78 comuni tra Piemonte e Liguria, delimitando le zone infette.

Provvedimenti che hanno visto l’intervento del Presidente degli Animalisti Italiani Walter Caporale, che con questa nota ha voluto chiedere un appello alle istituzioni:

“La notizia è esplosiva, è la prima volta che nell’arco di poche ore viene vietata la caccia in 78 Comuni. Chiediamo al Premier Draghi e al Ministro Speranza di evitare il rischio di una nuova pandemia umana che potrebbe provocare migliaia di morti tra uomini, donne e bambini, poiché il virus penetra nella carne di maiale, anche surgelato.

È tempo di evolversi abolendo la caccia, sia per un fattore etico legato al rispetto degli animali che per un fattore di sicurezza alimentare. […]. Chiediamo a tutte le istituzioni di moltiplicare gli sforzi per sviluppare e concretizzare una nuova visione nelle scelte di vita quotidiane e alimentari che agevoli il passaggio ad uno stile cruelty-free, vegetariano o vegano, più etico e soprattutto più sano per l’intera salute della popolazione mondiale”.

Peste suina africana in Italia, cosa sappiamo

La peste suina africana è una malattia altamente infettiva e contagiosa per gli animali colpiti. Inoltre, è altamente trasmissibile e mette a forte rischio gli allevamenti di animali, soprattutto suini selvatici.

Il virus può rimanere per tanto tempo nella carne congelata, ma può essere inibito grazie all’utilizzo di disinfettanti.

Contents.media
Ultima ora