×

Petauro dello zucchero: un animale domestico poco conosciuto

Petauro dello zucchero: un animale domestico poco conosciuto
Petauro dello zucchero: un animale domestico poco conosciuto

Il petauro dello zucchero è un animale molto popolare negli Stati Uniti e in Inghilterra e che negli ultimi anni sta spopolando anche in Italia.

Molti pensano che il petauro dello zucchero sia uno scoiattolo, ma in realtà si sbagliano: gli scoiattoli sono dei roditori, mentre i petauri sono marsupiali. Le caratteristiche che li rendono tipici sono gli enormi occhi (che gli servono per orientarsi al buio) e la membrana che gli permette di planare.

Se pensate che questo animaletto sia il vostro perfetto compagno di vita, ci sono alcune cose che dovete assolutamente prendere in considerazione: la sua longevità (un petauro vive in media da dieci a quindici anni, quindi dovete assicurarvi di potervi prendere cura di lui per tutto questo tempo), lo spazio (se non potete tenere in casa una voliera alta almeno 1,5 metri, allora lasciate perdere, perchè lo fareste solo soffrire impedendogli di saltare e planare come vorrebbe), e, la cosa più importante, dovrete prenderne almeno due, in quanto soffrono terribilmente la solitudine.

Quest’ultima cosa non va minimante sottovalutata, perché può portare a conseguenze gravissime, come l’automutilazione.

Se pensate di poter soddisfare tutti i punti sopracitati, potrebbero interessarvi queste informazioni su dove acquistare un petauro dello zucchero.

Il primo consiglio che tutti gli esperti condivideranno è il seguente: mai e poi mai comprare un petauro in un negozio di animali. Vi troverete con un animale selvatico, molto probabilmente con problemi di salute e nel 99% dei casi sarà impossibile instaurare con lui un rapporto.

Esistono dei forum specializzati dove potrete mettervi in contatto con privati, o meglio ancora con allevatori che sapranno rispondere a tutte le vosre domande e a fornirvi una coppia non consanguinea.

Il prezzo di un petauro standard parte da 100-150 euro, e può arrivare fino a 400-800 per colorazioni più rare, come il leucistico o il cremeino.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:

Leggi anche