×

Photology racconta Jimi Hendrix

Photology presenta una mostra che racconta la storia dell’epoca d’oro del rock, attraverso le vicende e le immagini di uno dei suoi più acclamati protagonistia.

Lui è Jimi Hendrix, che a quanrant’anni della sua morte, ancora stupisce, incanta ed incatena. Nella sua breve vita — morì a 28 anni giunse ad una fama peritura ed immortale grazie al suo modo unico di concepire la musica ed usare la chitarra, che nelle sue mani fu molto più di un semplice strumento musicale. «Hendrix sarebbe rimasto uno dei tanti oscuri eroi del rock se non avesse avuto la fortuna di essere scoperto, in un club di New York, dal bassista inglese Chas Chandler che lo portò nel Regno Unito dove, assieme a Noel Redding e Mitch Mitchel, fondò il gruppo Experience, il medesimo titolo porta il suo primo 45 giri del dicembre 1966.

Fu il più grande e mai superato. Era estremo in tutto. A Woodstock travolse ogni spettatore, malgrado le esperienze forti che si erano vissute in quei giorni» dice Enio Petra, bassista e cultore del rock

In galleria dunque due videoinstallazioni di Alessandro Amaducci- ha composto un collage delle esibizioni dal vivo, in concerti rimasti storici come Woodstock del 1969 ( la mitica chiusura con quell’interpretazione dell’inno americano mai dimenticata) e le fotografie di David Redfern restituiscono tutta la magia creativa e la libertà espressiva di quel periodo.

1
Scrivi un commento

300
1 Discussioni
0 Risposte alle discussioni
0 Follower
 
Commenti con più reazioni
Discussioni più accese
1 Commentatori
più recenti più vecchi
grazia palumbo

L’unico vero e grandissimo dio del rock….non ti dimentichermeo mai

Caricamento...

Leggi anche