×

Piacenza, rapinata e violentata nelle baracche dietro la Questura: arrestato un 40enne

Piacenza, rapinata e violentata nelle baracche del parcheggio di viale Malta dietro la Questura: i poliziotti hanno arrestato un 40enne

Arrestato stupratore a Piacenza

Arrestato a Piacenza un 40enne dopo che una donna era stata rapinata e violentata nelle baracche dietro la Questura cittadina: per gli agenti della Polizia di Stato lo stupratore è lui. Si tratta di un uomo originario della provincia di Foggia e sul suo capo grava la pesantissima ipotesi multipla di reato per rapina, lesioni e violenza sessuale aggravata.

Tutti crimini che, secondo quanto denunciato dalla vittima dopo pochi giorni da quell’esperienza agghiacciante, sarebbero avvenuti in mezzo alle baracche del parcheggio di viale Malta a Piacenza, giusto alle spalle dei locali della Questura cittadina.

Rapinata e violentata corre in ospedale e poi dalla polizia a denunciare l’orrore: arrestato 40enne

I media locali spiegano che la vittima, sconvolta da quell’esperienza, era finita prima in ospedale, dove una visita medica aveva confermato lo stupro, e poi negli uffici della polizia, dove aveva messo a verbale tutto quello che aveva dovuto subire, inclusa la rapina che aveva preceduto la violenza carnale.

Dopo poche ore di indagine gli agenti hanno messo in stato di fermo cautelare un uomo, un senza fissa dimora già censito nei verbali del 113, che dopo la convalida in arresto è stato associato al carcere di Novate.

La sequenza agghiacciante: rapinata e violentata da un 40enne poi arrestato

Agghiacciante lo storico della vicenda: la vittima ha raccontato che lo stupro era avvenuto in mezzo alle baracche semi diroccate della ex caserma Zanardi-Landi.

Quel complesso abbandonato è diventato da tempo uno spot di degrado assoluto, meta di senza tetto e tossicodipendenti. Dal canto suo la Procura, per mezzo del Sostituto Daniela Di Girolamo, sta integrando il fascicolo di indagine con nuovi elementi raccolti sia dalla Polizia Scienfiica che dall’Ufficio Volanti con mansioni di Pg.

Scientifica al lavoro sul caso della donna rapinata e violentata da un 40enne senza fissa dimora arrestato dalla Polizia

Sul posto gli uomini del Commissariato avrebbero trovato elementi e tracce che confermerebbero lo stupro in danno della donna oltre ogni ragionevole dubbio o quanto meno in maniera congrua ad incardinare un’accusa da sottoporre alla magistratura preliminare.

Tutto questo mentre proprio il Gip piacentino convalidava l’arresto e disponeva la traduzione in carcere del fermato. Fermato che è stato ammanettato mentre era in compagnia di alcuni cani randagi, affidati ad una associazione animalista che ne avrà cura in stallo nell’attesa di una sistemazione.

Contents.media
Ultima ora