×

Pianta d’appartamento facile da coltivare: il Potos

default featured image 3 1200x900 768x576

potos 150x150Possiamo parlare di piante d’appartamento, anche per locali non molto illuminati, senza citare il Potos o Pothos o Scindapsus? Assolutamente no, visto che è una pianta bella e facile da coltivare tanto da essere molto diffusa.

La si può vedere sia in vasi appesi o appoggiati su mensole in modo da lasciarla ricadente, sia in vasi a terra dove il nostro potos crescerà in altezza se si avrà l’accortezza di sistemare un tutore. Credo che questo secondo sistema fosse molto diffuso soprattutto qualche anno fa: al centro del vaso si sistemava un tubo ricoperto da una specie di muschio, forse sintetico, su cui la pianta cresceva creando un lungo cilindro verde.

Questo è un ricordo della mia infanzia: Potos, tutti in altezza, e Sanseveria.
Torniamo al Potos: vive bene alla luce non diretta, ma è molto resistente e sopporta anche luoghi più bui dove però tenderà a perdere la screziatura delle foglie.
Ama una discreta umidità ma senza ristagni d’acqua. Occorre prestare attenzione a tenere le foglie pulite per cui saltuariamente è necessario lavarle, magari approfittando di qualche pioggia oppure nella vasca da bagno.

L’importante è poi sgrondare le foglie e non lasciare troppo bagnato il terreno.
Per creare nuove piantine il metodo più semplice è quello di prelevare una talea apicale ponendola in un vasetto d’acqua. Quando avrà radicato sarà possibile metterla in vaso.

Contents.media
Ultima ora