"Piazza d'Italia" e "La Repubblica di un solo giorno" al Duse di Genova | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
“Piazza d’Italia” e “La Repubblica di un solo giorno” al Duse di Genova
Lifestyle

“Piazza d’Italia” e “La Repubblica di un solo giorno” al Duse di Genova

Si aprono martedì 11 gennaio al Teatro Stabile di Genova le prenotazioni e le vendite dei biglietti per “Piazza d’Italia” di Antonio Tabucchi e per “La Repubblica di un solo giorno” di Marco Baliani e Ugo Riccarelli.

Due spettacoli diversi ma complementari che sarà possibile vedere al Teatro Duse da martedì 18 a giovedì 20 gennaio “Piazza d’Italia” e da venerdì 21 a domenica 23 gennaio, ore 16, “La Repubblica di un solo giorno”.

Il doppio spettacolo di Marco Baliani, prodotto dal Teatro di Roma, nasce da un comune progetto in occasione del 150° anniversario dell’Unità nazionale. Il dittico teatrale si propone, infatti, di ripensare alla Storia del nostro Paese.

S’inizia con Piazza d’Italia che, sulla base dell’omonimo romanzo scritto nel 1975 da Antonio Tabucchi, è il racconto di un’epopea famigliare che si svolge nell’arco di cento anni, dall’Unità d’Italia ai primi anni Sessanta del Novecento. Nel corso di questi anni, le storie di tre generazioni s’intrecciano con quelle degli altri abitanti del borgo in cui tutti i personaggi vivono, sperano e muoiono.

La grande Storia fa da sfondo allo svolgersi di piccole storie, dense di accadimenti e di conflitti, di esperienze e umanità. Accade così che la vita minuta di Garibaldo, di Gavure o di don Milvio, ma anche di Asmara ed Esterina, acquistino la forma epica del Destino, sfociando in uno spettacolo corale, caratterizzato da una scrittura che ha la semplicità del sogno: visionaria e densa d’immagini, di gesti e parole memorabili, di narrazioni e dialoghi improvvisi che aprono squarci commoventi e illuminanti.
La grande Storia e il suo messaggio di civiltà fanno da sfondo anche alla seconda parte dello spettacolo.

“La Repubblica di un solo giorno” è quella romana del 1849, che i sostenitori del papa Pio IX definirono “la Repubblica dei briganti”. Quella che ebbe come protagonisti Mazzini e Mameli, Garibaldi e la moglie Anita, il Papa e i Borboni, l’esercito francese comandato dal generale Oudinot e un gruppo di giovani eroi romantici pronti a immolarsi per l’indipendenza e la libertà.

Il tutto raccontato con tono esplicitamente epico da uno spettacolo in cui c’è anche il popolo minuto di Roma: quello che le ha viste tutte e a tutto è avvezzo, sottomesso al governo papale, attanagliato dalla miseria e dalla fame, che, impotente, assiste alla scempio della modernità compiuto da un esercito straniero, a parole difensore della democrazia, ma di fatto guidato solo dalla ragione di Stato e da motivi di prestigio politico.

“Piazza d’Italia” e “La Repubblica di un solo giorno” sono messi in scena, per la regia di Marco Baliani, nel medesimo impianto scenografico e con la presenza di un unico gruppo d’attori composto da Patrizia Bollini, Daria Deflorian, Gabriele Duma, Simone Faloppa, Renata Mezenov Sa, Mariano Nieddu, Alessio Piazza, Naike Anna Silipo, Alexandre Vella. Scene e costumi Carlo Sala, musiche Mirto Baliani.

Gli spettacoli saranno in scena al Duse da martedì 18 a domenica 23 gennaio, per cui sono validi tutti gli abbonamenti (Fisso, Libero e Giovani), oltre che le consuete agevolazioni per studenti e gruppi organizzati in collaborazione con l’Ufficio Rapporti con il Pubblico.

Info:
010/5342300
www.teatrostabilegenova.it
info@teatrostabilegenova.it

orari: feriali ore 20,30 – domenica ore 16 prezzi: 23,50 euro (1° settore), 16,00 euro (2° settore).

Prenotazioni a partire da martedì 11 gennaio.

Per acquisto biglietti:
http://www.teatrostabilegenova.it/template1.asp?itemID=3&livello=1&label=i+prezzi

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche