×

Picchia i bimbi all’asilo, maestra sospesa a Siracusa

Picchia i bimbi all’asilo, maestra sospesa a Siracusa: la incastrerebbero le riprese video e le intercettazioni ambientali effettuate dei Carabinieri

Maestra violenta sospesa dai Carabinieri

Picchia i bimbi all’asilo, maestra sospesa a Siracusa dopo che le telecamere piazzate dai carabinieri avevano smascherato il suo comportamento violento all’interno della scuola dell’infanzia in cui lavora. Carabinieri che erano stati mobilitati dalla Procura di Siracusa a seguito delle denunce di alcune mamme, preoccupate dall’atteggiamento schivo e intimidito che i loro figli avevano assunto da un po’ di tempo.

La vicenda ed il suo “epilogo” procedurale si sono svolte ad Augusta, dove la magistratura ha raccolto elementi sufficienti a ché il Gip del Tribunale competente emettesse un provvedimento di sospensione per 10 mesi a carico dell’indagata come misura di cautela per l’incolumità delle piccole vittime. 

Picchia i bimbi all’asilo di Augusta, maestra sospesa: i video che la incastrerebbero

Secondo quanto trapela dai lanci dei media locali le violenze che saranno contestate nella sede di un eventuale dibattimento alla docente sarebbero avvenute durante lo scorso anno scolastico.

E a supporto di quella tesi accusatoria vi sarebbero prove molto vicine a diventare “regine” in un processo: sono le immagini riprese dalle telecamere occultate all’interno della classe dai militari dell’Arma. In più agli atti del delicato fascicolo vi sarebbero anche le intercettazioni ambientali disposte dagli inquirenti. Il sunto è agghiacciante: l’insegnante avrebbe intimidito quasi quotidianamente i bambini. 

Maestra sospesa perché “picchia i bimbi” e per le “frasi denigratorie”

Come? Rivolgendosi a loro “frasi denigratorie”, ed intimorendoli in più occasioni con “violenze fisiche e verbali gratuite, mortificando i più piccoli persino quando ‘sporcavano’ il pannolino”. Dalle immagini è emerso anche che la donna non era immune da atti di violenza senza finalità didattica alcuna, ove ve ne fosse mai una,  e “in esecuzione di veri e propri scatti d’ira e di stizza del tutto ingiustificati, che a volte facevano scoppiare in lacrime i bambini indifesi”.

Quando i piccoli tornavano a casa alcuni di loro avrebbero mostrato “segni di inquietudine, che sono stati presi dai genitori come campanelli d’allarme”. 

L’accusa: picchia i bimbi che a casa danno segni di traumi, maestra sospesa dal giudice

Le ragioni dell’accoglimento della misura di cautela chiesta dalla Procura ed avallata dalla magistratura preliminare fondano tutte su quel particolare: la sospensione dall’esercizio della professione per un periodo di 10 mesi impedirà alla donna di di avere ulteriori contatti con gli alunni ed innescare loro ulteriori disagii o traumi nelle more del procedimento che la vede censita in atti giudiziari.

Contents.media
Ultima ora