> > Picchia il padre e minaccia di gettarlo dal terrazzo: bloccato dai carabinieri

Picchia il padre e minaccia di gettarlo dal terrazzo: bloccato dai carabinieri

I Carabinieri intervenuti a fermare un figlio volento

Picchia il padre e minaccia di gettarlo dal terrazzo: bloccato dai carabinieri, allertato e sul posto il sindaco di Crandola Valsassina Matteo Manzoni

Momenti concitati in Lombardia dove un uomo picchia il padre e minaccia di gettarlo dal terrazzo ma viene bloccato dai carabinieri.

Dramma della violenza in un paese della provincia di Lecco con la vittima soccorsa giusto in tempo. E l’allarme dei vicini al 112 è stato provvidenziale. Le urla che arrivavano da una casa dove un 45enne di origini marocchine e pare ubriaco stava strattonando il padre 70enne minacciando di buttarlo giù dal terrazzo era eloquenti e terribili.

Picchia il padre, bloccato dai carabinieri

I carabinieri della territoriale arrivati sul posto hanno dovuto trattare a lungo, ma alla fine sono “riusciti a convincerlo” e l’uomo è stato condotto a razzo all’ospedale di Lecco.

Tutto è accaduto a Bellano, in provincia di Lecco, con il 45enne che era andato a far visita ai suoi genitori che da diversi anni abitano a Crandola Valsassina. Sarebbe già arrivato alterato, poi l’uomo ha iniziato a inveire contro i suoi genitori, a lanciare oggetti ed a picchiare il padre. 

L’allarme al sindaco che arriva sul posto

Un consigliere comunale che era tra i vicini ha allertato il sindaco di Crandola Valsassina, Matteo Manzoni, che si è presentato sul posto.

I militari nel frattempo sono riusciti a liberare il padre affidandolo ad un team di volontari della Croce rossa di Premana che lo hanno trasportato all’ospedale di Gravedona. Il 45enne è stato fatto salire su un altro mezzo di soccorso che lo ha trasportato all’ospedale di Lecco scortato dai militari, a smaltire la sbornia.