×

Picchiato per un Rolex, muore dopo 11 giorni di agonia

Il 77enne livornese stava tornando dal lavoro quando è stato aggredito ferocemente alla testa e alla schiena. Ancora a piede libero i killer.

Aggredito e ucciso per un Rolex
Aggredito e ucciso per un Rolex

È morto dopo 11 giorni di agonia l’imprenditore Loreno Martini: è stato derubato e massacrato con colpi alla testa e alla schiena. Martini è stato aggredito mentre tornava dalla raccolta di capperi nel livornese: gli aggressori hanno notato il suo Rolex e hanno provato a sfilarglielo. Secondo quanto affermano le autorità l’uomo è stato ucciso perché non si è sottomesso ai rapinatori.

Ucciso per un Rolex

Un uomo di 77 anni è stato picchiato ferocemente da una banda di ladri che gli hanno rotto la testa, le scapole e le vertebre. La tragica fine di un imprenditore livornese che stava tornando a casa dopo una intensa giornata di lavoro.

11 giorni di ricovero e di agonia per l’anziano signore che dopo esser deceduto ha donato i suoi organi (su richiesta della sua famiglia) ai bisognosi.

Ancora incerta invece la data del funerale, il cadavere potrebbe servire agli inquirenti per aver maggiori informazioni sugli assassini.

I suoi aggressori sono ancora a piede libero e sconosciti alle autorità: i Carabinieri stanno ancora indagando per comprendere meglio la vicenda. Gli indizi su cui si basano le indagini sono degli occhiali e una catena d’oro appartenete a Loreno Martini, gli oggetti hanno fatto aprire una pista importante per le autorità ai fini dell’identificazione dei killer.

La città di Livorno è preoccupata per i killer ancora a piede libero, sono 11 giorni che la città toscana ha visto amplificare l’attività delle pattuglie che stanno setacciando la scena del crimine per fare luce sul tragico assassinino.


Contatti:

Leggi anche