×

Pistoia, infermiera no-vax contagia 5 pazienti: rischia delle sanzioni

Un'infermiera no-vax di Pistoia ha contagiato 5 pazienti. La Asl Toscana sta valutando a quali sanzioni andrà incontro la donna.

Infermiera

Un’infermiera no-vax di Pistoia ha contagiato 5 pazienti. La Asl Toscana sta valutando a quali sanzioni andrà incontro la donna. Per lei potrebbero arrivare presto dei provvedimenti molto seri.

Infermiera no-vax contagia 5 pazienti

Un’infermiera ha deciso di non sottoporsi alla vaccinazione anti-Covid. In seguito, avrebbe contagiato 5 pazienti del suo reparto. Questa è la storia di un’infermiera no-vax che lavora nel reparto di chirurgia dell’ospedale San Jacopo di Pistoia. I cinque pazienti sono risultati positivi all’interno del reparto, dopo che sono stati sottoposti ad un tampone in seguito alla positività dell’infermiera. In questi giorni la Asl Toscana Centro valuterà la posizione della donna, che potrebbe subire dei seri provvedimenti.

Infermiera no-vax contagia pazienti: sanzioni

La posizione della donna è sotto osservazione della Asl Toscana Centro, che sta valutando come procedere. Probabilmente l’infermiera andrà incontro a delle sanzioni, come previsto dalle regole, e ci saranno delle conseguenze che potrebbero anche essere pesanti. Cinque pazienti del reparto hanno ricevuto l’esito del tampone positivo dopo che la scoperta della positività dell’infermiera. Le condizioni di questi pazienti, come riportato da La Nazione, sono buone e sono tutti stati trasferiti in isolamento, come da protocollo.

In reparto ci sono altri 32 pazienti, che sono risultati negativi al tampone, ma che ogni giorno continuano ad essere monitorati quotidianamente. Gli operatori sanitari hanno l’obbligo di essere vaccinati contro il Covid.

Infermiera no-vax contagia pazienti: le parole di una senatrice di Forze Italia

La vicenda è stata definita di “estrema gravità” dalla senatrice Barbara Masini, di Forza Italia. “Ora l’azienda sanitaria minaccia provvedimenti nei confronti dell’operatrice eppure da aprile esiste un obbligo vaccinale, pena la sospensione per gli operatori sanitari, perché quest’infermiera era ancora in servizio? Questo è l’ennesimo esempio di come la sanità toscana sia mal gestita.

È dall’inizio della pandemia che l’operato della giunta regionale è inadeguato. Ora la misura è colma, il presidente Eugenio Giani dia risposte concrete su cittadini” ha dichiarato la senatrice di Forza Italia Barbara Masini, che ha sottolineato che sarebbe necessario un intervento del presidente di Regione Eugenio Giani, per dare delle risposte concrete a tutti i cittadini. Secondo la donna questo sarebbe un esempio di pessima gestione della sanità toscana.

Contents.media
Ultima ora