×

Plusvalenze calcistiche, deferite 11 società, molte sono di serie A

"Valori eccedenti quelli consentiti in misura da incidere sui requisiti federali": plusvalenze calcistiche, deferite 11 società, fra cui molte di serie A

Il presidente della Juventus, Andrea Agnelli

Bufera giudiziaria sul mondo del calcio e sulle presunte plusvalenze calcistiche, sono state deferite dal Procuratore della Figc 11 società, molte sono di serie A. Nei confronti di queste squadre sono ipotizzate contabilizzazioni e diritti di prestazione dei calciatori per valori eccedenti quelli consentiti in misura da incidere sui requisiti federali per il rilascio della Licenza Nazionale”. 

Plusvalenze calcistiche, deferite 11 società

Iscritte in ruolo al Tribunale Federale Nazionale risultano Juventus, Napoli, Sampdoria, Pro Vercelli, Genoa, Parma, Pisa, Empoli, Chievo Verona, Novara e Delfino Pescara 1936. Il deferimento è giunto al culmine procedurale di un’attività istruttoria iniziata a fine 2021 e dopo l’esame degli atti del procedimento. Adesso toccherà al Tribunale Federale Nazionale – Sezione Disciplinare agire ai sensi dell’articolo 31, comma 1 del Codice di Giustizia Sportiva. 

In ruolo giudiziario anche 61 persone fisiche

L’azione sarà per avere “contabilizzato nelle Relazioni finanziarie plusvalenze e diritti alle prestazioni dei calciatori per valori eccedenti quelli consentiti dai principi contabili in misura tale da incidere significativamente, per alcune delle predette Società, sui requisiti federali per il rilascio della Licenza Nazionale, violando in tal modo anche l’art. 31 comma 2 del Codice di Giustizia Sportiva”. In punto di diritto sportivo assieme alle società sono state deferite dal Procuratore anche 61 persone fisiche che a vario titolo hanno “ricoperto l’incarico di consigliere di amministrazione o di dirigente dotato dei poteri di rappresentanza”.

Contents.media
Ultima ora