×

Pnrr: Giovannini, 'l'Europa ci sprona non ci bacchetta'

default featured image 3 1200x900 768x576

Roma, 25 mag- (Adnkronos) – Sulla realizzazione del Pnrr "Bruxelles non ci ha bacchettato, le raccomandazioni sono in linea con le previsioni del Def". Lo afferma il ministro delle Infrastrutture e della mobilità sostenibili Enrico Giovannini in una intervista a la Stampa.

"È chiaro che il Pnrr non è ancora realizzato integralmente. È stato progettato, abbiamo avviato la sua attuazione. Le riforme sono per l'appunto un divenire quotidiano, come quella sul Codice degli appalti, e non è un caso proprio in queste ore la Camera abbia votato la legge delega. Un anno fa – spiega – c'erano delle posizioni estreme su questo dossier, c'era chi voleva cancellare il Codice e chi non lo voleva toccare, adesso abbiamo trovato una sintesi importante che ingloba l'esperienza di questo primo anno di legislazione per il Pnrr".

"Certo ci sono dei problemi, ma stiamo procedendo a risolverli e sinora i ritmi – prosegue – sono stati molto sostenuti. C'è un impegno forte che dobbiamo proseguire. Senza sollevare polemiche, ricordo che nel secondo semestre dello scorso anno qualcuno disse che il governo stava mancando gli obiettivi e invece li abbiamo raggiunti".

I numeri rivelano che l'attività dei ministeri è stata nel complesso significativa. "Alcune materie sono molto complesse. In altri casi ci sono punti di vista diversi che poi, a volte faticosamente, trovano il loro punto di sintesi" sottolinea.

L'avvicinarsi delle elezioni, locali e nazionali, complica la vita del Pnrr? ''È evidente e normale che il dibattito elettorale coinvolga la dialettica politica sui singoli provvedimenti Ci sono alcune tematiche divisive, anche per questa maggioranza. Tuttavia, il Pnrr è una delle ragioni per cui esiste questo governo e sinora abbiamo rispettato gli impegni che tutti hanno votato'' conclude.

Contents.media
Ultima ora