> > Polemica su Galeazzo Bignami (FdI): spunta la vecchia foto in divisa nazista ...

Polemica su Galeazzo Bignami (FdI): spunta la vecchia foto in divisa nazista del viceministro alle Infrastrutture

Galeazzo Bignami divisa nazista

Galeazzo Bignami e la vecchia foto in divisa nazista: il politico di FdI torna nel mirino delle polemiche dopo la nomina a viceministro.

Infuria la polemica su Galeazzo Bignami, l’esponente di Fratelli d’Italia nominato viceministro alle Infrastrutture che nel 2005 si è fatto fotografare in divisa nazista durante il suo addio al celibato.

Polemica su Galeazzo Bignami (FdI): spunta la vecchia foto in divisa nazista

Lo spettro dei totalitarismi torna ad abbattersi sul Governo Meloni. E viene sottolineato come i partiti del centrodestra, con particolare attenzione a Fratelli d’Italia, affondino le loro radici culturali nel terreno ideologico del fascismo e del nazismo.

A far discutere, stavolta, è la nomina a viceministro delle Infrastrutture del meloniano Galeazzo Bignami annunciata nel pomeriggio di lunedì 31 ottobre, a margine del Cdm, dallo stesso presidente del Consiglio.

Il numero due del ministero retto da Matteo Salvini è già noto alla cronaca per alcune foto scattate in passato e diffuse dalla stampa in cui appare vestito con la divisa nazista. Foto che ora ricominciano a far discutere.

foto

Correva l’anno 2005 e Bignami stava festeggiando il suo addio al celibato. È stato in questa circostanza che si è fatto immortalare con la divisa incriminata che – all’epoca come adesso – generò un’ondata di indignazione nell’opinione pubblica italiana.

Lo scatto che ha rovinato la reputazione del viceministro alle Infrastrutture

L’enfant prodige della destra bolognese ha portato avanti la sua carriera politica militando prima in An, poi in Forza Italia e, infine, andando a ingrossare le file di Fratelli d’Italia.

Oltre a essere viceministro del Governo Meloni, il figlio di Marcello Bignami è anche il primo firmatario della proposta per l’istituzione di una Commissione parlamentare di inchiesta sulla “gestione dell’emergenza sanitaria causata dalla diffusione epidemica del virus SARS-CoV-2 e sul mancato aggiornamento del piano pandemico nazionale”.

Eppure, a ogni passo politico di Bignami, spunta nuovamente lo scatto di lui in camicia nera e fascia delle SS sul braccio. Ancora nel 2021, infatti, vide il segretario del Partito Democratico Enrico Letta revocargli l’invito alla Festa dell’Unità al Parco Nord.

La decisione del meloniano di partecipare all’evento, infatti, sconvolse e fece insorgere sia i militanti dem che l’Anpi.