×

Appello 13 sindaci: Minniti sfidi Zingaretti e guidi il PD

Tredici sindaci lanciano un appello affinché l'ex ministro dell'Interno Marco Minniti scenda in campo e si candidi alla segreteria del PD.

Marco Minniti

Marco Minniti potrebbe essere il sesto candidato alla segreteria del PD. A chiedere che l’ex ministro dell’Interno scenda in campo sono 13 sindaci, che in un appello accorato sottolineano come il deputato sia “la figura giusta per guidare il partito” avendo un “profilo democratico e unitario”. Per il momento, Minniti non ha ancora sciolto la riserva.

Minniti alla guida del PD

“Abbiamo bisogno di individuare un profilo forte e autorevole contro l’incompetenza e l’estremismo M5S – Lega” scrivono 13 sindaci del PD. Ma a quanto pare la ricerca è già finita. Il sindaco di Firenze Dario Nardella assieme a quello di Bari Antonio De Caro, di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà e di Bergamo, Giorgio Gori hanno infatti lanciato un appello a Marco Minniti. L’ex ministro dell’Interno sarebbe infatti il candidato ideale per sfidare Nicola Zingaretti, in corsa per la segreteria del Partito Democratico.

Tra gli altri candidati Matteo Richetti, Francesco Boccia, Cesare Damiano e Dario Corallo.

“Crediamo che Marco Minniti, figura dal profilo democratico e unitario, potrebbe essere la figura giusta per guidare il nostro partito” assicurano i tredici firmatari, tra cui figurano anche Massimo Castelli (Cerignale, presidente Associazione piccoli comuni), Enrico Ioculano (Ventimiglia), Silvia Marchionini (Verbania), Mattia Palazzi (Mantova), Ciro Bonajuto (Ercolano), Mario Bruno (Alghero) e Romano Carancini (Macerata). A loro si è unito anche il deputato dem Ettore Rosato che su Twitter scrive: “Bene l’appello dei sindaci per la candidatura di Minniti. Un segnale importante di chi sa meglio di altri che il PD deve restare un grande partito con una forte spinta riformista“.

“Ci attendono grandi battaglie. Per questo il congresso del Partito democratico non può parlare esclusivamente al suo interno, risolvendosi in una diatriba tra parti contrapposte” sottolineano i sindaci.

“È necessario – evidenziano infatti – mettere in campo un’opposizione fortissima e un progetto di alternativa culturale, riformista e di popolo alla destra populista“. “Dopo la manifestazione di Roma, è ancora più chiaro che il nostro popolo ci chiede unità. – precisano i primi cittadini – Dobbiamo quindi essere uniti e responsabili, per sostenere con lealtà, in questa fase, il lavoro portato avanti da Maurizio Martina, in vista del Forum che si terrà a Milano nei prossimi giorni”. “Appuntamento che – concludono – servirà a definire la piattaforma culturale e programmatica dell’alternativa”.

Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.


Contatti:

Contatti:
Paola Marras

Di origine sarda ma nata e cresciuta a Roma. Dopo la maturità classica ho studiato "Scienze politiche" all'Università La Sapienza. Scrivo quotidianamente sul web per testate e blog dal 2006, giornalista dal 2009. Mi sono sempre occupata di servizi di approfondimento e d'inchiesta, alcuni scelti come fonte di Wikipedia, di libri e testi universitari mentre altri sono stati tradotti all'estero. Autrice anche di qualche scoop. Progettista Web e "Tecnico Superiore per la Comunicazione e il Multimedia", ho una profonda conoscenza del mondo internet e per questo non sono sui social.

Leggi anche