×

Torino, approvato lo stop alla Tav: 23 sì e 2 no

Condividi su Facebook

Il consiglio comunale di Torino ha approvato la mozione per lo stop ai lavori della Tav. Tutto bloccato in attesa delle analisi costi/benefici.

tav torino

Il Consiglio Comunale di Torino ha approvato la mozione di stop ai lavori della Tav, in attesa dell’analisi costi/benefici. 23 i voti favorevoli, 2 i contrari. La mozione, presentata dai 5 stelle, ha scatenato le opposizioni di centrosinistra che hanno mostrato cartelli con la scritta “Torino di sì alla tav”.

Alcuni consiglieri sono stati espulsi dall’aula.

Stop alla Tav a Torino

Il consiglio comunale ha approvato, con 23 sì e 2 no, l’ordine del giorno presentato dal Movimento 5 stelle. All’interno dell’odg, la contrarietà dei pentastellati alla Tav. Chiesta, e ottenuta, la sospensione dei lavori in attesa dei risultati delle analisi costi/benefici. “La giunta comunale è a favore di questo atto” ha detto Alberto Unia, l’assessore a Rapporti con il consiglio e all’Ambiente, che ha proseguito: “L’atto dice solo che abbiamo bisogno di dati e di sapere se c’è una sostenibilità economica dell’opera”.

Malcontento delle imprese

La decisione ha destato malcontenti nelle imprese. “Quanto approvato oggi dal Consiglio Comunale di Torino è un oltraggio al futuro delle città, delle imprese, dei lavoratori. Un colpo basso per il territorio e per le sue speranze di ripresa” hanno commentato i presidenti delle 11 associazioni d’impresa di Torino e i sindacati edili. “Non possiamo stare a guardare la distruzione del nostro futuro di cittadini. Presto ci saranno altre iniziative di lotta“, annunciano.

L’ex segretario del Pd, Matteo Renzi, ha commentato: “Oggi è un giorno segnato da questa decisione incomprensibile e masochista del 5 stelle a Torino sulla Tav. Siamo in presenza di una forza politica che continua a fare del male all’Italia e a farsi del male.

“La pantomima andata in scena oggi in Consiglio comunale a Torino ha rappresentato la distanza esistente tra la Torino reale e quella immaginata dai 5 stelle – ha commentato il presidente di Confindustria Piemonte, Fabio Ravanelli – La maggioranza che sostiene la sindaca Appendino preferisce anteporre le proprie convinzioni ideologiche all’ascolto delle categorie produttive”.

Tensioni sulla Tap

Non è solo la Tav a destare tensioni. Di Maio continua a proclamarsi contrario alla Tap, mentre il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Giancarlo Giorgetti dice che “le cose che devono essere fatte si fanno“.

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Antonella Ferrari

Nata in provincia di Lodi, classe 1995, è laureata in "Scienze Umanistiche per la Comunicazione" all’Università Statale di Milano. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.