Di Maio va in Cina “in seconda classe, senza Airforce Renzi”
Politica

Di Maio va in Cina “in seconda classe, senza Airforce Renzi”

La provocazione di Di Maio "come sempre in seconda classe"
Luigi Di Maio in viaggio verso la cina "in seconda classe senza Airforce Renzi"

Luigi Di Maio vola verso la Cina. "Firmeremo accordi importanti, come sempre viaggio in seconda classe con Alitalia, alla faccia dell'Airfoce Renzi".

Con un video su Instagram il vicepremier Luigi Di Maio annuncia un importante viaggio in Cina in data sabato 3 novembre 2018. Oltre ad annunciare in modo vago che il viaggio verso la Repubblica Popolare Cinese servirà a “firmare e raggiungere delle intese importanti” non entra nello specifico delle motivazioni che lo stanno portando a migliaia di chilometri da Roma. Luigi Di Maio lancia però una provocazione “come sempre ci vado in seconda classe, col biglietto Alitalia. Alla faccia di tutti quelli che comprano gli Airforce Renzi“. “Gli taglieremo tutto, uno ad uno, entro dicembre” conclude riferendosi ai vitalizi e ai “privilegi della Casta”.

Di Maio vola in Cina “in seconda classe”

Il ministro del Lavoro e dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio ha postato anche sul proprio profilo Facebook il video prima caricato su Instagram. Nel post si legge: “Ciao ragazzi, sono in partenza per la Cina e ho un piccolo videomessaggio per voi! Anche questa volta rigorosamente seconda classe.

Auguratemi buon viaggio con un commento! Vi leggo! Buona serata“.

Nel video soddisfa la curiosità dei suoi follower. “Ciao a tutti sto partendo per la Cina, abbiamo un viaggio importante, il secondo in Cina per firmare e raggiungere delle intese importanti per gli accordi per i nostri imprenditori, i nostri agricoltori, i nostri giovani tirocinanti in Cina. Ci sono firme importanti che metteremo e intese che raggiungeremo. Come sempre ci vado in seconda classe con il biglietto Alitalia, alla faccia di tutti quelli che comprano gli Airforce Renzi, che spendono soldi in vitalizi, in pensioni d’oro, gli taglieremo tutto, uno ad uno, entro dicembre“. Poi il vicepremier Luigi Di Maio termina il videomessaggio e, si presume, decolla con il volo intercontinentale Alitalia.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Marta Lodola
Classe 1994, nata e cresciuta a Milano. Laureata in Lettere, amante della storia. Giornalista d'aspirazione, educatrice e calciatrice per passione.