×

Maltempo, Martina contro Salvini: ritiri condono per Ischia

Condividi su Facebook

Dopo i disastri provocati dal maltempo, Salvini se la prende con "l'ambientalismo da salotto". Replica Martina: "Ritiri il condono per Ischia".

Matteo Salvini Maurizio Martina

Maurizio Martina va all’attacco del governo e in particolare di Matteo Salvini. Dopo il disastro provocato in mezza Italia dal maltempo, il vicepremier leghista punta il dito contro “l’ambientalismo da salotto”. L’ex segretario del PD denuncia invece il problema abusivismo e ricorda come proprio il M5S e la Lega abbiano presentato un condono tombale per Ischia.

Ambientalismo o abusivismo?

“L’inerzia, l’assenza e l’ignoranza a volte sono alla base di questi fatti. La tutela della montagna dovrebbe essere affidata alle comunità locali” ha affermato Matteo Salvini dopo che il maltempo ha devastato molti territori italiani, e in particolare il Veneto. “Troppi anni di incuria e malinteso ambientalismo da salotto che non ti fanno toccare l’albero nell’alveo ecco che l’alberello ti presenta il conto”, ha tuonato poi il vicepremier leghista.

Dichiarazioni che hanno fatto storcere il naso non solo diverse associazioni ambientaliste ma anche buona parte dell’opposizione, Partito Democratico in primis.

Legambiente, pur non entrando nel dibattito politico, evidenzia infatti l’urgenza di un piano nazionale di adattamento al clima e una normativa che fermi il consumo di suolo. Su Twitter il segretario dimissionario del PD Maurizio Martina commenta invece: “Altro che ambientalismo da salotto, M5S e Lega ammettano l’errore e riaprano Casa Italia.

Dopo quello che è successo a Casteldaccia, Salvini e Di Maio presentino emendamento soppressivo del condono ad Ischia. PD è pronto a votare a favore”.

Il condono per Ischia

Nel decreto Genova infatti il governo ha inserito una norma che obbliga ad evadere nei prossimi sei mesi tutte le pratiche di condono pendenti a Ischia, applicando esclusivamente le norme del condono del 1985. “Significa sanare abusi edilizi che non lo sarebbero stati per i condoni successivi, con la beffa di finanziare con risorse pubbliche la ricostruzione di immobili abusivi anche in aree pericolose e anche a beneficio di soggetti condannati in via definitiva per reati di stampo mafioso, esclusi invece dal condono del 2003″ denunciano i dem.

“Il ministro dell’Interno e vicepremier Matteo Salvini è senza vergogna: oggi ci dà perfino lezioni di cura del territorio dopo aver fatto il condono edilizio a Ischia, aver smantellato il lavoro di prevenzione fatto da ‘Italia Sicura’, aver sempre difeso e sostenuto politiche industriali e di cementificazione di cui oggi paghiamo i danni” denuncia quindi Chiara Braga, capogruppo PD in Commissione Ambiente alla Camera.

“Il governo Salvini-Di Maio ha mandato all’aria il prestito Bei che doveva finanziare proprio gli interventi di prevenzione del dissesto idrogeologico nelle regioni del Centro-Nord, quelle dove oggi va a fare la solita schifosa propaganda.

Ora basta” conclude.

Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .


Contatti:
0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Contatti:
Paola Marras

Nata a Roma, classe 1981. Ha scritto sul web per testate e blog e collabora con Notizie.it .

Leggi anche

Entire Digital Publishing - Learn to read again.