×

De Magistris: ‘Migranti, venite al porto di Napoli’

Il sindaco di Napoli alla convention di Roma per battezzare un terzo fronte politico, un'alternativa al governo gialloverde e a Salvini.

Luigi De Magistris ha fatto un intervento a Roma in cui ha attaccato Salvini: “Fa’ gli inceneritori a casa tua”, chiamandolo poi fascista. Poi la provocazione sui migranti: ‘Venite al porto di Napoli, vi accogliamo’. Dure le critiche anche ai 5 Stelle, che sarebbero responsabili della salita al potere di Salvini, e di aver messo al governo ‘l’uomo più a destra di questo paese’. Assente Potere al Popolo: ‘Non saremmo potuti intervenire come partito politico’.

De Magistris e il “Terzo spazio politico”

La Sinistra si è radunata a Roma, in un teatro gremito di gente, alla convention #OltreLeDisuguaglianze, dove Luigi De Magistris in primis ha dato una decisa risposta ai rivali politici, specialmente alla Lega di Salvini e al Movimento 5 Stelle.
La volontà dei suoi esponenti sarebbe di trovare un’alternativa sia al blocco dell’austerity, sia al governo del cambiamento in cui tanti non si ritrovano.
Dal palco dicono “In questa coalizione l’ingresso è vietato solo a mafiosi, corrotti, corruttori, fascisti e razzisti”.

L’intenzione, in questo terzo spazio politico alternativo, è quella di assicurare la guida dell’opposizione a De Magistris.
“Oggi prende vita una nuova impresa politica, un’alleanza contro rancore e apprendisti stregoni, per l’ambiente e contro lo ‘sviluppismo’, per il sapere, per il lavoro, per i diritti sociali e civili”, ha dichiarato Enrico Panini, responsabile nazionale del Movimento Dema.

“Salvini faccia gli inceneritori a casa sua”

Al centro delle polemiche vi è senza dubbio il ministro dell’Interno Salvini: “Il ministro ‘dell’insicurezza’ parla di Inceneritori. Fatteli a casa tua gli inceneritori, che non capisci niente”.
Il sindaco di Napoli aggiunge, sul fronte migranti: “Io faccio una proposta ai timonieri di navi: la prossima volta che avete un problema per le autorizzazioni avvicinatevi alle acque territoriali di una città povera ma dalla grande dignità.

Avvicinatevi al porto di Napoli. Noi disponiamo di due gommoni come Comune, un po’ malandati ma funzionanti. Vi assicuro che ci sono pescatori democratici e tanta gente in grado di remare e venire a prendere. E mi metto io nella prima barca, voglio vedere se ci sparano addosso”.

Potere al Popolo, le polemiche

“Oggi non siamo stati a Roma al Teatro Italia alla presentazione del movimento di De Magistris. Abbiamo saputo due giorni fa dagli organizzatori dell’evento che saremmo potuti intervenire non parlando come realtà politica, ma solo raccontando qualche lotta in cui siamo impegnati come singoli militanti”. Il disappunto nasce dal mascheramento di certi partiti, i cui leader non sono intervenuti, affidandosi più alla figura di De Magistris, che “oggi sembra un buon cavallo“.


Contatti:

Scrivi un commento

300

Contatti:
Caricamento...

Leggi anche