Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Fornero: “Prendo 3500 euro di pensione e ora coltivo l’orto”
Politica

Fornero: “Prendo 3500 euro di pensione e ora coltivo l’orto”

Elsa Fornero attacca Matteo Salvini: "Un rozzo neofascista"

Anche Elsa Fornero è in pensione, maturata "oltre" la riforma che prende il suo nome ma assicura che la sua "non è d'oro" perché prende 3.500 euro.

Anche Elsa Fornero, l’ex ministro del Walfare che ha dato il nome alla riforma del sistema previdenziale appena modificata dal decreto su quota 100 e reddito di cittadinanza, è andata in pensione. L’ex professoressa universitaria ha maturato l’assegno pensionistico il 1 novembre 2018 ma, assicura la Fornero, la sua “non è una pensione d’oro”.

Elsa Fornero in pensione

Ai microfoni di Un Giorno da Pecora, la trasmissione di Rai Radio1 condotta da Giorgio Lauro e Geppi Cucciari, la Fornero infatti rivela: “Sono sotto i 4mila euro, diciamo sui 3500 euro al mese”. La 70enne ammette poi di essere andata “in pensione oltre la Legge Fornero“. “Questo è un privilegio dei professori universitari, ma non è un privilegio creato da me”, puntualizza però.

Anche se fuori dal mondo del lavoro, Elsa Fornero continua ad essere molto impegnata tra “incontri, ricerca e studio. – aggiunge – E, anche se spiacerà a Salvini, mi invitano molto per dialogare con le persone, anche in zone leghiste”.

Ora che ha più tempo, però la Fornero ne approfitta anche per “andare in campagna”.

Ho un orto, che purtroppo mi viene un po’ danneggiato dalle lumache perché non metto nessun diserbante. – rivela – Ora ho degli spinaci e delle rape, ne faccio cinque o sei a settimana, e le mangio tutte io. Poi d’estate mi crescono i pomodori e le patate”.

Da quota 100 a quota 41

La vita dell’ex ministro del governo Monti quindi sembra trascorrere tranquilla. Sono lontane le lacrime per gli esodati, anche se Matteo Salvini annuncia che “la signora Fornero si deve preparare a piangere ancora”. In conferenza stampa dopo il CdM sul “decretone” il vicepremier leghista anticipa infatti: “Quota 100 è un punto di partenza non di arrivo, l’obiettivo finale è quota 41”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche