×

Migranti, Di Maio contro Macron “Fa la morale ma sfrutta l’Africa”

Luigi Di Maio ha accusato il presidente francese Emmanuel Macron di sfruttare le ex colonie in Africa, provocando così il flusso migratorio.

Migranti, Di Maio contro Macron
Migranti, Di Maio contro Macron

Si riaccende lo scontro tra l’Italia e la Francia sulla gestione del flusso di migranti che attraversano il Mediterraneo. Il vicepremier Luigi Di Maio punta il dito contro il presidente francese Emmanuel Macron, apostrofandolo come “lo sfruttatore d’Africa“. Secondo il leader del Movimento, “se oggi la gente parte dall’Africa è perché alcuni Paesi europei, con in testa la Francia, non hanno mai smesso di colonizzare decine di Stati africani”. Macron “prima ci fa la morale, poi continua a finanziare il debito pubblico con i soldi con cui sfrutta l’Africa”. Di Maio ha annunciato che “nelle prossime settimane ci sarà un’iniziativa parlamentare del M5S che impegnerà sia il governo italiano sia le istituzioni europee a iniziare a sanzionare quei Paesi che non decolonizzano l’Africa”.


Salvini “Non prendo lezioni da Macron”

La proposta del vicepremier grillino è stata accolta positivamente da Giorgia Meloni.

“Finalmente anche la sinistra, da Di Maio a Fassina, si accorge del fatto che alla base dell’immigrazione c’è anche il neocolonialismo francese in Africa e l’usura fatta con la moneta coloniale, il Franco Cfa“, ha dichiarato la leader di Fratelli d’Italia.

Anche il ministro Matteo Salvini si unisce al coro di accuse contro la Francia. Ma, a differenza del collega Di Maio, il pretesto non sono i migranti bensì la mancata estradizione di criminali italiani rifugiatisi oltralpe. “Con la Francia ho un po’ di conti aperti perché ospita da troppi anni terroristi, assassini e delinquenti fuggiti dall’Italia”, ha dichiarato il vicepremier durante la sua visita in Abruzzo. “Lezioni non ne prendo da nessuno, tanto meno da Macron”.

“Date pure la colpa a chi volete, ma prima salviamoli“, ha twittato l’ex premier Matteo Renzi.

“La loro vita vale più di un sondaggio. Noi siamo l’Italia”.

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche