La sagoma della regione Umbria nel simbolo della Lega di Rieti | Notizie.it
La sagoma della regione Umbria nel simbolo della Lega di Rieti
Politica

La sagoma della regione Umbria nel simbolo della Lega di Rieti

Rieti, la gaffe della Lega: nel simbolo la sagoma dell'Umbria
La gaffe della Lega a Rieti: sagoma della regione Umbria

Elezioni provinciali, l'errore denunciato da Andrea Smacchi, esponente del Pd: "Inadeguati e incapaci".

Una gaffe clamorosa. In vista delle elezioni provinciali che si terranno il prossimo 3 febbraio la Lega di Rieti (movimento che si ispira al partito di Matteo Salvini) ha presentato un simbolo con all’interno la sagoma della Regione Umbria e non quella del Lazio. A denunciare lo svarione, definito “imperdonabile”, è stato Andrea Smacchi, consigliere regionale umbro del Partito Democratico.

La denuncia del consigliere Pd

In una nota l’esponente del Pd usa l’arma dell’ironia (molto tagliente) secondo quanto riferisce la Repubblica: “Non sapevamo che nel contratto di governo e nel programma della Lega ci fosse nel breve periodo l’annessione della Regione Umbria alla Provincia di Rieti: è chiaro che se la cosa non fosse tragicomica, a dimostrare ancora una volta quanto gli appartenenti a quel partito siano inadeguati e incapaci, si tratterebbe di una umiliazione rispetto alla storia e alla identità di una regione”.

La replica della Lega

Smacchi invoca infine un’immediata presa di posizione di Salvini e del suo partito.

Presa di posizione che almeno in parte non è tardata ad arrivare. Umberto Fusco, senatore e commissario del Carroccio di Rieti, è infatti intervenuto chiarendo che non si tratta della lista ufficiale “Noi con Salvini” ma di una lista d’appoggio. Inoltre nelle intenzioni degli esponenti locali del movimento il disegno “voleva rappresentare delle montagne, non i confini dell’Umbria”. Tuttavia Fusco ha ammesso che “si poteva fare meglio” e allo stesso tempo ha annunciato l’intenzione di chiedere la sostituzione del simbolo incriminato sebbene al momento della presentazione di quindici giorni fa “nessuno aveva protestato”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Giorgio Meroni
Giorgio Meroni 571 Articoli
Giorgio Meroni, nato a Milano nel 1984. Dopo la laurea triennale e magistrale in lettere moderne, frequenta un master in giornalismo, sua grande passione fin dall'adolescenza. Diventa giornalista professionista nel 2014. Segue con interesse la politica, lo sport e il mondo della tv. Grande tifoso del Milan.