×

Pomigliano, Di Maio contestato da studenti, operai e disoccupati

Il ministro Di Maio, nel giorno dell'apertura del portale del reddito di cittadinanza, è stato contestato dagli studenti del liceo Vittorio Imbriani.

Di Maio contestato a Pomigliano
Di Maio contestato a Pomigliano

Nel giorno in cui il portale del reddito di cittadinanza apre i battenti, il vicepremier Luigi Di Maio è stato contestato proprio nella “sua” Pomigliano D’Arco, dagli studenti che oggi frequentano il liceo nel quale lui stesso ha studiato. Non solo ragazzi, ma anche operai e disoccupati si sono radunati all’esterno del liceo classico-scientifico Vittorio Imbriani per attendere l’arrivo del ministro del Mise, in occasione del convegno “Merito e innovazione”. I manifestanti hanno impedito la circolazione delle auto intorno alla scuola per diversi minuti. Non sono mancati momenti di tensione con le forze dell’ordine presenti e cori contro il leader pentastellato.

Le proteste degli studenti

Pochi giorni prima dell’arrivo del ministro a Pomigliano, Maurizia Di Buono, studentessa del liceo Imbriani, ha protestato contro la presenza di Di Maio nella scuola.

“Sia chiaro, non avevo intenzione di insultare il ministro, tantomeno di mancare di rispetto a nessuno”, ha scritto su Facebook. Ma “la scuola pubblica dovrebbe essere apartitica e non apolitica, invece mi sembra il contrario. Si favorisce un partito all’interno di una scuola pubblica (invitare il capo di un movimento politico sotto elezioni europee insieme al sottosegretario all’istruzione dello stesso partito, per me si definisce favorire) ma non sono consentite contestazioni e nemmeno semplici interventi da parte degli studenti. […] E la libertà degli studenti? Dov’è il diritto di opinione? Sono la rappresentante di istituto come lo era lei tanti anni fa, ministro, e mi sento in parte responsabile di questa iniziativa promossa dalla scuola”.

La studentessa ha poi invitato il ministro a seguirla, a “venire con me a farsi un giro della sua città.

La porto a vedere in che condizioni sono le nostre scuole”. Secondo quanto riportato da Repubblica, Di Maio ha fatto sapere che incontrerà personalmente gli studenti e che risponderà alle loro domande.

Cobas contro Di Maio

“Di Maio di nuovo a Pomigliano ma lontano dalle fabbriche“, si legge nel comunicato pubblicato domenica 3 febbraio dai Cobas. “Ancora una volta sarà lontano dalla Fca e dal reparto di Nola. Viene a parlare ancora agli studenti, a cui servono i fatti, non le parole. Gli studenti vogliono l’eliminazione dell’alternanza scuola-lavoro, perché hanno misurato che o non si fa nulla o si lavora in nero per qualsiasi supermercato o dentro una fabbrica”.


Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.


Contatti:

Scrivi un commento

1000

Contatti:
Lisa Pendezza

Nata in provincia di Monza e Brianza, classe 1994, è laureata magistrale in "Lettere moderne" presso l’Università degli Studi di Milano. Prima di collaborare con Notizie.it, ha scritto per la rivista Viaggiare con gusto.

Leggi anche