Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Europee 2019, Salvini “Nessun gruppo unico col M5S”
Politica

Europee 2019, Salvini “Nessun gruppo unico col M5S”

Salvini su Europee con M5S
Salvini su Europee con M5S

Intervistato da Rtl 102.5, Matteo Salvini ha commentato un'eventuale alleanza col M5S alle europee, il dossier Alitalia e l'arresto dei coniugi Renzi.

Ai microfoni dell’emittente radiofonica Rtl 105.2, il vicepremier Matteo Salvini respinge l’ipotesi – ventilata dal leghista Claudio Borghi – di un’alleanza col M5S in vista della creazione di un gruppo unico con cui presentarsi alle elezioni europee di maggio 2019. “Non sto ragionando di gruppi unici e di alleanze”, ha assicurato il leader del Carroccio. “Le europee saranno un’opportunità di cambiamento. Come Lega abbiamo le idee chiare su come si deve cambiare l’Europa. Abbiamo già i nostri alleati a livello internazionale. Sugli equilibri politici scopro sui giornali di pensare cose che non sapevo che io pensassi”.

Salvini su Alitalia

Il vicepremier è stato interpellato anche a proposito del dossier Alitalia. Secondo fonti governative, è possibile che l’intervento dello Stato arrivi fino al 51%. “A me interessa che chi deve arrivare in Italia ci arrivi”, ha commentato Salvini. “Il turismo per noi è come il petrolio per l’Arabia Saudita. Mi interessa che non ci sia una compagnia di bandiera venduta o svenduta a compagnie estere che poi farebbero gli interessi dei loro Paesi.

È troppo importante avere una compagnia di bandiera che punti sull’Italia e che riapra alcune rotte che sono state chiuse”.

L’arresto dei coniugi Renzi

Sul caso dell’arresto dei genitori di Matteo Renzi, il ministro dell’Interno ha mantenuto una posizione neutrale affermando: “Non conosco l’inchiesta e non mi permetto di giudicare il lavoro dei magistrati. Da avversario politico non ho niente da festeggiare, perché le battaglie le voglio vincere con le idee, con i fatti. Voglio che gli italiani scelgano Salvini non perché hanno arrestato due anziani genitori. Io festeggio quando arrestano i camorristi”.

Le manette di Giarrusso

Commentando il gesto delle manette fatto dal senatore pentastellato Mario Michele Giarrusso dopo il voto della Giunta per le immunità, il vicepremier ha dichiarato: “Evidentemente è stato un eccesso. Ma sentirsi insultare dai senatori del Pd può far perdere i nervi. Conosco Giarrusso, è tutt’altro che un manettaro”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Lisa Pendezza
Classe 1994, nata e cresciuta in provincia di Monza e Brianza. Dopo il diploma di liceo classico mi sono laureata a pieni voti in "Lettere moderne" presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ho conseguito la laurea magistrale in "Lettere moderne", con 110 e lode, presso l’Università degli Studi di Milano. Durante il mio percorso accademico, mi sono avvicinata al mondo del giornalismo attraverso il team di Notizie.it, passando da un iniziale stage curriculare a una collaborazione, fino a entrare a far parte della redazione. Ho collaborato con la rivista cartacea Viaggiare con gusto per la pubblicazione dell’articolo Viaggio in Puglia, nell’aprile 2019.