Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Matteo Salvini apre al referendum sulla Tav
Politica

Matteo Salvini apre al referendum sulla Tav

salvini tav referendum

Dalla Sardegna, il ministro dell'Interno Matteo Salvini, dichiara di essere sempre favorevole ai referendum. L'argomento in questione sarebbe la Tav.

Il ministro dell’Interno e vicepresidente del consiglio Matteo Salvini ha commentato la proposta del Presidente della Regione Piemonte, Sergio Chiamparino, di verificare la possibilità di indire una consultazione popolare sulla Tav.

Non si placano le polemiche

“Ai referendum siamo sempre e comunque favorevoli”: questo è quanto affermato da Salvini dalla Sardegna, la regione in cui si trova per la campagna elettorale. Chiamparino porterà in consiglio nei prossimi giorni la proposta di referendum popolare sull’opera. I tempi della consultazione potrebbero essere molto rapidi: il tutto potrebbe svolgersi online addirittura entro una settimana.

Il suo appoggio ad un possibile referendum non ferma però le polemiche sulla Tav. Durante la sua partecipazione al programma tv “Mattino 5”, Salvini ha detto: “Non c’è alcun blocco della Tav, c’è solo una revisione del progetto. L’obiettivo è comunque quello di portarlo a termine”. “Faccio e farò tutto il possibile – ha aggiunto Salvini, ribadendo ancora una volta la sua posizione sulla costruzione del tratto ad alta velocità – perché la Tav si faccia, il progetto può essere rivisto e si possono risparmiare dei soldi, ma il treno inquina meno e costa meno delle auto”.

Chiamparino risponde a Salvini

Il presidente della Regione Piemonte risponde alle parole del vicepremier.

“Salvini continua a mentire – dice Chiamparino – e a prendere in giro i piemontesi e gli italiani. Dice che non c’è blocco dell’opera, quando il governo Conte-Salvini-DiMaio ha chiesto fin dall’autunno a Telt di non avviare i bandi, mettendo a rischio concreto i contributi europei e la realizzazione stessa della Tav”.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche