Sardegna, Grillo: "Salvini sfrutta le piazze come facevamo noi" | Notizie.it
Sardegna, Beppe Grillo: “Salvini sfrutta le piazze come facevamo noi”
Politica

Sardegna, Beppe Grillo: “Salvini sfrutta le piazze come facevamo noi”

Beppe Grillo

Grillo assicura che Matteo Salvini è "leale" ma anche "furbo". Sul voto delle Regionali in Sardegna riflette: "Ha un'autonomia che non ha più senso".

Le elezioni regionali del 24 febbraio 2019 in Sardegna certificano il crollo del MoVimento 5 Stelle, che perdono voti anche nelle città dove governano. Il centrodestra di Christian Solinas stravince nell’Isola e tra i primi commenti c’è quello di Beppe Grillo.

Grillo: “Salvini sfrutta le piazze”

Dal teatro Metropolitan di Catania, nel corso del suo spettacolo “Insomnia (Ora dormo!)”, il comico afferma: “Salvini? È uno leale ed è furbo perché sfrutta le piazze come facevamo noi”. “Però la Lega – aggiunge – quello che stiamo facendo non lo sa. Stiamo cercando di fare capire alcune cose a questi giovani della Lega che non sono poi così coglioni…”.

Poi Grillo riflette sulla situazione in Sardegna. “Perché non c’è la mafia? – dice – Perché tre sardi hanno tre opinioni diverse sulla mafia. Sono gli effetti che vediamo di una politica da venti anni sbagliata. Perché prima si pensa alla pecora e poi ai pastori”.

Per il garante del M5S quella sarda quindi “è un’autonomia che non ha più senso.

– e spiega – La democrazia e la politica si stanno decentrando, ma non sanno cosa succede nella periferia. Forse non siamo all’altezza, forse siamo principianti come dicono“. “Il movimento – sottolinea quindi – è nato per dare uno strumento ai cittadini anche con Russeau”.

“Il PD poco ironico”

Beppe Grillo si sofferma poi sulla crisi del Partito Democratico. “Perché muore il PD? Perché non ha narrazione: è noioso, è barboso. Ha messo questo Martina che sembra il maggiordomo della Famiglia Addams. – evidenzia – Non c’e’ ironia. Se c’è l’ironia fermi tutti: se fermi l’ironia sei già morto…”.

Infine avverte il suo pubblico in merito alle informazioni che passano in televisione: “Ogni mattina inquadrano i giornali e ti cerchiano in giallo quello che vogliono tu legga”.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche