Senato, ok all'odg sul cancro. E Calderoli rivela la sua malattia | Notizie.it
Senato, ok all’odg sul cancro. E Calderoli rivela la sua malattia
Politica

Senato, ok all’odg sul cancro. E Calderoli rivela la sua malattia

Roberto Calderoli

Passa in Senato la mozione per promuovere le cure contro il cancro. Roberto Calderoli confessa così di stare combattendo contro un tumore da 6 anni.

Roberto Calderoli ha presieduto il 7 marzo in Senato alla seduta dedicata alle misure per fronteggiare le malattie oncologiche. Passato a Palazzo Madama un ordine del giorno, votato all’unanimità da 220 senatori, per pruomuovere una serie di iniziative e di misure per le cure dei tumori. A commuovere l’Aula è stato però l’esponente della Lega. Dopo l’approvazione della mozione, infatti, Calderoli ha spiegato: “Il caso ha voluto che a presiedere sia una persona che il cancro ce l’ha avuto e da sei anni e mezzo sta combattendolo”.

L’encefalite virale

A quel punto, i parlamentari presenti in aula hanno applaudito il vicepresidente del Senato, e molti di loro si sono alzati in piedi per una vera e propria standing ovation. Roberto Calderoli ha però subito ironizzato: “Vi ringrazio ma questo è un applauso non gradito, non lo auguro a nessuno”. Il 62enne ha poi aggiunto: “Però vuol dire che, toccando ferro, si può anche guarire”.

I primi di settembre 2018 Roberto Calderli era stato invece “ricoverato in terapia intensiva” rivelando successivamente di aver anche rischiato “la vita”.

Il senatore era stato colpito da un’encefalite virale, anche se non è chiaro se l’esponente leghista sia stato infettato proprio dal West Nile virus che in quei giorni aveva contagiato diverse persone nelle regioni del Nord Italia.

“Avrei preferito farne a meno – spiegava il parlamentare dopo essere stato dimesso -, ma ancora una volta ho toccato con mano l’eccellenza straordinaria della sanità della Lombardia, in una delle sue migliori strutture, l’ospedale San Raffaele”.

La “macumba”

Nel 2014 Calderoli aveva sostenuto di essere vittima di una “macumba” che gli avrebbe lanciato, a suo dire, “il papà della Kyenge. “Sei volte in sala operatoria, due in rianimazione, una in terapia intensiva, è morta mia mamma e nell’ultimo incidente mi sono rotto due vertebre e due dita” riassumeva il senatore a giustificazione di questa sua affermazione.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche