Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Diventa socioInvesti e diventa socio di Notizie.it 🚀
Via della seta, saranno 29 gli accordi firmati da Italia e Cina
Politica

Via della seta, saranno 29 gli accordi firmati da Italia e Cina

Via della seta, saranno 29 gli accordi firmati da Italia e Cina
Xi Jinping e Sergio Mattarella

Sono 29 gli accordi che verranno firmati da Italia e Cina, a margine della conferma dell'adesione italiana alla nuova via della seta di Xi Jinping.

Sono in tutto 29 gli accordi che verranno firmati da Italia e Cina. Repubblica ha diffuso in anteprima la lista degli accordi, che però non sono ancora definitivi. Sembra infatti che potrebbero esserci aggiornamenti e modifiche dell’ultimo momento. Si tratta in tutto di 10 accordi tra imprese (che comprendono i porti di Genova e Trieste) e 19 accordi istituzionali (come il via libera all’esportazione di seme bovino). La firma definitiva degli accordi è attesa per sabato 23 marzo a Villa Madama, a margine dell’adesione dell’Italia alla Belt and Road di Xi Jinping, la cosiddetta “nuova via della seta“.

I 29 accordi tra Italia e Cina

Gli accordi commerciali tra aziende italiane e cinesi sono solamente 10. Le imprese italiane e quelle cinesi si sono incontrate oggi per il Business forum bilaterale, ottenendo un risultato nettamente inferiore rispetto a quanto auspicato. Una delle partnership ritenute tra le più strategiche è quella tra Cassa depositi e Bank of China, perché avrà come obiettivo il finanziamento delle imprese italiane in Cina.

L’Autorità portuale di Trieste e quella di Genova firmeranno invece firmeranno un accordo con il colosso delle costruzioni Cccc. Eni siglerà con Bank of China per alcune esplorazioni in Cina. Ansaldo Energia avrà due contratti, uno di collaborazione tecnologica con Ugtc per sviluppare turbine a gas e uno per la fornitura di una turbina di Shanghai Electric e Benxi Steel. Cassa depositi e Snam firmeranno con Silk Road Fund; l’Istituto per il commercio estero si accorderà con Suning e il gruppo Danieli firmerà un contratto con China Camc Engineering.

I 19 accordi istituzionali

Le intese istituzionali raggiunte sono invece 19. L’accordo centrale è indubbiamente quello sulla via della seta, i cui firmatari saranno il ministro Luigi Di Maio e presidente della Commissione nazionale per le riforme cinese He Lifeng. Sono 3 gli altri accordi determinanti per i rapporti di Italia e Cina. Il primo riguarda il settore della tecnologia. Si realizzeranno intese per la creazione di startup innovative e per il sostegno del commercio elettronico; inoltre l’ASI (Agenzia spaziale italiana) lavorerà con Agenzia nazionale cinese per lo spazio ad un satellite per la rilevazioni geofisiche.

Il secondo accordo coinvolge il settore dell’agricoltura: confermata l’esportazione delle arance, a cui aggiungono quella di carne suina congelata e di seme bovino. Il terzo riguarda la cultura. Prevista la restituzione da parte dell’Italia di 796 reperti archeologici alla Cina e la promozione congiunta dei siti Unesco tramite significativi gemellaggi: Verona con con Hangzhou, le Langhe e Monferrato con le risaie a terrazza dello Yunnan.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Marta Lodola
Classe 1994, nata e cresciuta a Milano. Laureata in Lettere, amante della storia. Giornalista d'aspirazione, educatrice e calciatrice per passione.