×

La proposta della Lega: “Rendere più semplice l’acquisto di armi”

La proposta arriva a poche ore dal sì alla legge sulla legittima difesa. Vanessa Cattoi: "Abbassare il discrimine da 7,5 a 15 joule".

Terremoto in Sicilia, Salvini replica alle accuse del selfie

Sono trascorse solo poche ore dall’approvazione definitiva della legge sulla legittima difesa, ma già la Lega si prepara ad avanzare una nuova proposta per facilitare l’acquisto e l’uso delle armi. Il progetto di legge, riporta il Corriere, è stato sottoscritto da circa 70 deputati e, se approvato, permetterà di raddoppiare la potenza delle armi che possono essere legalmente detenute senza bisogno di licenza.

Vanessa Cattoi, prima firmataria e deputata leghista, l’ha definito un provvedimento volto a “rendere più agevole l’iter per acquistare un’arma destinata alla potenza personale, aumentando da 7,5 a 15 joule il discrimine tra armi comuni da sparo e quelle per le quali non è necessario il porto d’armi”.

La proposta della Lega

Nel mirino dei sostenitori della nuova legge c’è anche l’iter per possedere un’arma per uso venatorio o per finalità sportive.

“La richiesta del porto d’armi per uso venatorio è solo un pretesto per avere un’arma in casa per difendersi dai malviventi”, dichiarano i promotori. Ottenere “il permesso per difesa personale” è invece molto più lungo e difficile. “Procurarsi un’arma da fuoco nel nostro Paese non è un’operazione molto semplice”, ha spiegato Vanessa Cattoi. “Almeno per chi vuole farlo nel rispetto delle norme vigenti. Le licenze concesse per la detenzione di armi in casa sono poco più di 5 milioni, il che significa che un italiano su dieci è in condizioni di utilizzare un’arma, anche se il numero delle licenze che consentono a coloro che le acquistano di portarle con sé è largamente inferiore.

Non solo: in Italia esistono norme molto restrittive anche sull’acquisto di cartucce e munizioni”.

La normativa vigente

Le leggi attualmente in vigore, continua la Cattoi, considerano “armi comuni da sparo – oltre ai fucili, alle rivoltelle e alle pistole a funzionamento semiautomatico – anche le armi denominate ‘da bersaglio da sala’, quelle a emissione di gas e quelle ad arie compressa a gas compressi, i cui proiettili eroghino un’energia cinetica superiore a 7,5 joule. Per acquistare un’arma di potenza inferiore, le procedure sono molto semplificate. È sufficiente aver compiuto la maggiore età ed esibire un documento di identità in corso di validità”.

Contents.media
Ultima ora