×

Salvini-Boldrini, su Twitter l’ennesimo scontro

L'accusa del Ministro e la risposta dell'ex Presidente della Camera che rimanda al mittente l'accusa di volere una "immigrazione incontrollata".

attacco sede pd

Ennesimo botta e risposta tra il Ministro dell’Interno Matteo Salvini e la deputata Laura Boldrini, già in passato finita al centro delle attenzioni del leader del carroccio per via delle posizioni da lei mantenute su immigrazione e sicurezza. Posizioni agli antipodi di quelle del Ministro, che già avevano portato la ex Presidente della Camera a diventare oggetto di pesanti insulti e minacce.

I precedenti scontri tra i due

Considerazioni spesso poco galanti quelle convogliate verso di lei da un certo popolo della rete. Ma anche a viso aperto. Era solo il 2016 infatti, quando Salvini era salito su un palco, durante un comizio elettorale tenuto a Crema, con una bambola gonfiabile in mano, affermando: “C’è una sosia della Boldrini qui”. Per poi, in seguito alle molte reazioni di sdegno, rilanciare con l’hashtag #Sgonfialaboldrini.

Insomma, Salvini si era lasciato andare ad una serie di affermazioni ben poco galanti, a cui avevano poi fatto seguito centinaia di minacce, giunte da utenti qualunque, che auguravano alla ex Presidente della Camera stupri di gruppo, se non addirittura la morte della stessa e dei suoi cari.

Il nuovo Tweet di Salvini

E sempre su social Network è andato in scena l’ennesimo scontro. É stato infatti Salvini ad aprire lo scambio. Postando un Tweet nel quale – riprendendo uno spezzone del discorso tenuto la sera precedente dalla Boldrini nel corso della sua partecipazione alla trasmissione Dimartedì – Il Ministro afferma che secondo la Boldrini, infatti, “L’immigrazione non è un problema”. Aggiungendo inoltre che “A lei andava bene l‘invasione clandestina incontrollata”. A conclusione del Tweet, il Vicepremier scrive “Non è un #pescedaprile”.

La risposta di Laura Boldrini

La Boldrini, chiamata dal conduttore a rispondere del “Problema immigrazione”, stava infatti argomentando che – almeno dal suo punto di vista – l’immigrazione, per quanto fenomeno da regolare, non rappresenti uno dei maggiori problemi di questo paese.

Chiamato in questo periodo ad affrontare l’ennesima recessione, che va ad insistere su conti pubblici già fortemente provati dalle condizioni macroeconomiche del paese, oltre che dalle iniziative legislative della maggioranza gialloverde. Quest’ultima ha finanziato, a debito, misure di spesa quali quota 100 e il reddito di cittadinanza.

I migranti come strumento di distrazione

Insomma, secondo quanto sostenuto in trasmissione della Boldrini, il Governo starebbe utilizzando la questione dei migranti per “Sviare dai veri problemi” del paese, sui quali il fenomeno migratorio, se mantenuto ai livelli successivi all’intervento del vecchio Governo con il piano messo in atto dall’Ex Ministro Minniti, sarebbe tutt’altro che ingestibile.

Non si fa infatti attendere la risposta all’attuale Ministro dell’Interno. “Buongiorno Ministro”, si legge nel Tweet pubblicato in risposta a Salvini, “Sono un collaboratore di Laura Boldrini, che è ora impegnata in un incontro con gli studenti e non ha tempo né voglia di stare sempre a rispondere alle sue bufale”.

“Mi ha chiesto solo di domandarle: #Maquandolavori ?”.

La reazione del web

Numerosi i messaggi in calce ed entrambi i tweet, nei quali i sostenitori dei due dicono la propria. Ma non si può fare a meno di notare che mentre il post del Ministro ha raccolto circa 500 retweet e circa 2000 Like, la risposta dell’ex presidente della Camera è riuscita a raccogliere circa 2000 retweet e 8.200 Like. Un sorpasso inatteso, sopratutto per un Ministro che fa ampiamente uso dei social per promuovere la propria iniziativa di governo e che può contare – solo su Twitter – su oltre 1 milione di follower.

Scrivi un commento

300
Caricamento...

Leggi anche