×

Sergio Mattarella in Francia per le celebrazioni su Leonardo da Vinci

La giornata di Mattarella e Macron terminerà infine al castello di Chambord, realizzato su progetto di Leonardo.

Sergio Mattarella, Parigi

Giornata densa di eventi per Sergio Mattarella, impegnato in una vista ufficiale in Francia per le celebrazioni del cinquecentenario della morte di Leonardo da Vinci. Il Presidente della Repubblica arriverà infatti quest’oggi nella Valle della Loira, in quegli stessi luoghi dove Leonardo trascorse gli ultimi anni della sua vita al servizio del Re Francesco I di Francia.

Il sovrano al quale il maestro toscano fece dono della sua opera più conosciuta: La Gioconda.

Mattarella ricuce i rapporti con la Francia

Assieme al Presidente francese Emmanuel Macron, Mattarella renderà omaggio a Leonardo deponendo una corona di fiori sulla sua tomba sita nel castello di Amboise, per poi recarsi successivamente presso l’antico maniero di Clos-Lucé, dove avverrà il pranzo ufficiale tra i due capi di stato, esattamente dove l’icona del Rinascimento visse cinque secoli fa assieme ai suoi fidati discepoli: il pittore Francesco Melzi e il domestico Battista de Villanis.

Proprio in occasione dei festeggiamenti per l’anniversario, l’ultima dimora di Leonardo è riuscita ad ottenere in prestito l’arazzo dell’Ultima Cena, qui esposto per la prima volta al di fuori dei Musei Vaticani.

La giornata di Mattarella e Macron terminerà infine al castello di Chambord, realizzato su progetto di Leonardo ispirandosi al concetto di città ideale tipico dell’epoca rinascimentale. In quest’ultima tappa sarà previsto inoltre un dibattito sui talenti del genio leonardesco tra un gruppo di cinquecento giovani italiani e francesi ed una nutrita schiera di ospiti illustri tra cui lo scrittore Alessandro Baricco, la direttrice del Cern di Ginevra Fabiola Giannotti, l’architetto Renzo Piano e l’astronauta Samantha Cristoforetti.

L’omaggio a Notre-Dame

Durante la mattinata, il Presidente della Repubblica ha inoltre visitato la Cattedrale di Notre-Dame, ancora segnata dal devastante incendio avvenuto lo scorso 15 aprile.

Contents.media
Ultima ora