×

Rosatellum ter, via libera della Camera con 269 sì: è legge

L’Italia ha una nuova legge elettorale: approvato il Rosatellum ter. L’Aula di Montecitorio ha approvato la riforma con 269 sì, 167 no e 14 astensioni

Rosatellum ter
Rosatellum ter

I voti favorevoli sono stati 269 voti, 167 contrari e 14 le astensioni: la Camera ha approvato in via definitiva il cosiddetto Rosatellum ter, la proposta di legge presentata dalla maggioranza che permette di applicare l’attuale sistema elettorale (il Rosatellum) al taglio dei parlamentari previsto dal Ddl costituzionale. Così informa Rai News. Tra gli astenuti i deputati dei Fratelli d’Italia, il partito di Giorgia Meloni.

La riforma è stata proposta dalla maggioranza Lega-M5s per applicare il sistema attuale vigente alla legge costituzionale che taglia il numero dei parlamentari (400 deputati e 200 senatori).

Rosatellum ter è legge

L’Italia ha una nuova legge elettorale. La riforma è semplice, ma ha un effetto significativo. Resta il sistema misto proporzionale-maggioritario con cui il Paese è andato alle urne alle elezioni del 4 marzo 2018.

Modificati però i seggi da attribuire nei collegi uninominali: non saranno più stabiliti con un numero fisso ma in rapporto al numero dei parlamentari. Resta la proporzione tra i seggi assegnati con il maggioritario e quelli distribuiti con il proporzionale. La Lega nel 2017 contribuì all’elaborazione e all’approvazione del Rosatellum bis (con cui l’Italia è andata alle elezioni politiche del 2018). Il M5s, invece, votò sempre in modo contrario insieme al resto della sinistra allora rappresentata da Mdp e Sinistra Italiana. Così ricorda Il Fatto Quotidiano.

Il provvedimento era stato approvato in Senato a febbraio e alla Camera ha incassato il via libera senza ulteriori modifiche. La settimana scorsa hanno presentato 20 emendamenti, tutti respinti, e votati a scrutinio segreto su richiesta del Pd.

Il voto di Montecitorio ha rappresentato l’ultimo passaggio parlamentare per il provvedimento, che con la pubblicazione in Gazzetta ufficiale diventerà ufficialmente legge.

Il Rosatellum ter ricalca quello del “bis”. Si tratta di un sistema elettorale misto, in cui la distribuzione dei seggi è per il 36% maggioritaria e per il 64% proporzionale, nell’ambito di collegi plurinominali. Il testo del Rosatellum ter è stato elaborato dai senatori Gianluca Perilli e Stefano Patuanelli per il M5s e da Roberto Calderoli per la Lega. Questo punta a garantire l’applicabilità delle leggi elettorali, indipendentemente dal numero dei parlamentari. Contrario tutto il centrosinistra e in generale tutti i partiti più piccoli.

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.


Contatti:

Contatti:
Asia Angaroni

Nata a Varese, classe 1996, è laureata in Comunicazione. Collabora con Notizie.it.

Leggi anche