Dino Giarrusso, la foto nudo del candidato finisce in rete | Notizie.it
Investi in Notizie.it e diventa editore del tuo giornale 🚀
Dino Giarrusso, la foto osè finisce in rete
Politica

Dino Giarrusso, la foto osè finisce in rete

dino giarrusso

Qualcuno pensa si tratti di una vendetta per i servizi su Fausto Brizzi. Giarrusso: "Non voglio parlarne".

Alcuni scatti decisamente sexy e osè di Dino Giarrusso sarebbero finiti in rete. In particolare, una sua foto in bagno davanti allo specchio è stata pubblicata su Facebook, su una pagina molto frequentata che ha scritto: “Ce l’avete tutti questa figurina?“. La didascalia sembra fare riferimento alle voci che circolano sul conto di Giarrusso. Secondo quanto riporta Dagospia, sembra che l’ex Iena, oggi in corsa alle Europee, sia solito inviare foto intime e osè alle donne che vuole conquistare. Il diretto interessato sarebbe stato contattato da un giornalista al termine di un evento in provincia di Enna: “Cosa? Una mia foto nudo sui social? Non ne so nulla. Ma dice davvero? Denuncerò subito alla Polizia Postale. E ricordo che chiunque faccia circolare foto di nudi senza segnalarlo alle autorità competenti commette un reato”.

Il post

Su Facebook, una popolare pagina ha postato lo scatto hot che ritrae Dino Giarrusso in bagno, davanti allo specchio con la camicia alzata.

La foto è tagliata e non vengono mostrate parti intime, ma la didascalia lascia poco spazio ai dubbi, facendo riferimento ad una figurina da collezionare. Il diretto interessato, impegnato con gli eventi per la corsa alle Europee si è detto all’oscuro di tutto e il post è stato rimosso dalla piattaforma social dopo circa un’ora.

Forse vendetta

Per molti è stato inevitabile il collegamento con i servizi su Fausto Brizzi, di cui Giarrusso è stato autore. Che si tratti di vendetta? “Non lo so e non mi interessa – ha risposto il candidato pentastellato – Non voglio parlare di questo argomento” ha chiosato dichiarando di non voler affrontare nuovamente la vicenda.


© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche