Fisco, la Camera boccia il taglio dellʼIva sugli assorbenti
Politica

Fisco, la Camera boccia il taglio dellʼIva sugli assorbenti

assorbenti
assorbenti

Il provvedimento, presentato dal Pd, sarebbe costato 212 milioni in caso di taglio al 10% e oltre 300 milioni con una riduzione al 5%

Le mestruazioni arrivano ogni mese, durano in media dai tre ai cinque giorni e, per una questione igienica e sanitaria, bisogna cambiarsi almeno quattro volte al giorno. In Italia almeno 21 milioni di donne ogni mese si recano al supermercato per comprare assorbenti. Ogni anno in Italia vengono venduti 2.6 miliardi di salviette igieniche, con l’Iva al 22%. Considerando l’elevata tassazione, per la legge italiana questo prodotto non è considerato bene di primaria necessità. E’ stato bocciato l’emendamento alla proposta di legge sulle semplificazioni fiscali per abbassare dal 22 al 5% l’Iva sugli assorbenti. Il provvedimento è stato presentato dal Pd. Stando alle cifre indicate dalla Ragioneria di Stato, sarebbe costato 212 milioni in caso di taglio al 10% e oltre 300 milioni con una riduzione dell’Iva al 5%.

Assorbenti, no al taglio dell’Iva

Carla Ruocco, presidente della commissione Bilancio, ha confermato il no, fa sapere TgCom24. Immediate le proteste da parte delle opposizioni.

L’Iva sugli assorbenti non si può abbassare perché costa troppo. L’ultimo stop alla misura, approdata come emendamento Pd alla proposta di legge sulle semplificazioni fiscali, sottoscritto dalle opposizioni, è arrivata dall’aula della Camera. Dopo un rinvio e lunga discussione, la norma è stata respinta con 253 voti contro e solo 189 a favore.

Nel resto d’Europa l’Iva sugli assorbenti è di gran lunga più bassa rispetto al nostro Paese, informa ancora la testata Mediaset. Netto calo in Francia, dove il governo ha abbassato l’imposta dal 20% al 5,5%, l’Olanda ha un’Iva sugli assorbenti pari al 6%, in Inghilterra è stata ridotta dal 17,5% al 5,5%. In Belgio alcune parlamentari sono riuscite a inserire nella legge di bilancio del 2017 la diminuzione dal 21% al 6%. L’Irlanda l’ha abolita del tutto.

© Riproduzione riservata

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Asia Angaroni
Leva 1996, varesotta di nascita milanese di adozione. Dall’amore per la stampa e la verità alla laurea in Comunicazione. Amante della letteratura e dell’arte, alla ricerca costante di sapienza e cultura. Appassionata di cronaca sportiva e di inchieste, desiderosa di fare della parola il proprio futuro.